Monza: il nuovo presidente di Acsm Agam è Paolo Busnelli
Monza: la centrale di teleriscaldamento di Acsm-Agam (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: il nuovo presidente di Acsm Agam è Paolo Busnelli

Il sindaco di Monza ha firmato il decreto di nomina del nuovo presidente di Acsm Agam: il consiglio di amministrazione della multiutility in corso di ampliamento è Paolo Giuseppe Busnelli, monzese.

Si chiama Paolo Giuseppe Busnelli il prossimo presidente del consiglio di amministrazione di Acsm Agam: lo ha stabilito il sindaco Dario Allevi attraverso un decreto firmato giovedì 24 maggio. Monzese, nato ad aprile 1962 in città, sarà il successore di Giovanni Orsenigo alla guida della multiutility che proprio in queste settimane sta portando avanti il progetto di superfusione con altre realtà del nord Lombardia attive nei settori di acqua, gas ed elettricità. Giusto il 16 dicembre l’assemblea dei soci di Acsm Agam ha votato l’aggregazione con le società di Lecco, Sondrio e Varese oltre a Como. Busnelli è stato scelto all’interno di una rosa ristretta di cinque candidature arrivate a piazza Trento e Trieste tra una decina di candidature complessive. Sarà in carica per tre anni, secondo quanto previsto dagli statuti della spa: poi saranno Lecco e Varese a indicare i successori.

L’imprenditore selezionato dal sindaco, laureato in economia e commercio presso l’Università Bocconi di Milano, ha lavorato nel settore commerciale e marketing, ricoprendo ruoli manageriali per gruppi italiani ed esteri. «Al futuro presidente i miei migliori auguri di buon lavoro - ha detto Allevi - Sono arrivate candidature da diverse parti del paese, ma non ho avuto dubbi a scegliere un monzese doc con un curriculum vitae di assoluto prestigio. Credo, infatti, che anche scelte come questa aiutino un territorio a crescere, creando quel senso di appartenenza alla comunità fondamentale per affrontare le tante sfide da vincere grazie al gioco di squadra».

Il Comune ricorda l’aggregazione assegna agli enti locali e società pubbliche la maggioranza del capitale sociale e ad A2A la leadership industriale del gruppo con il 39% circa delle azioni e che “nasceranno contestualmente alla holding sei società di business: Como ospiterà quella dedicata alla distribuzione del gas, Sondrio quella della distribuzione di energia elettrica, Lecco il polo della vendita del gas e dell’energia elettrica e Varese la società che si occuperà dell’Ambiente”. A Monza la sede legale e le società dedicate alla tecnologia e all’innovazione, con particolare riferimento al teleriscaldamento, gestione calore, illuminazione pubblica, efficientamento energetico e smart-city. Nei prossimi tre anni sono previsti 533 milioni di euro di investimenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA