Monza: il car sharing elettrico parte con due auto per la Croce rossa
Monza le auto donate alla croce rossa (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: il car sharing elettrico parte con due auto per la Croce rossa

A Monza il servizio di car sharing elettrico partirà nelle prossime settimane. In un momento in generale difficile per i servizi di condivisione, due delle quattro auto della flotta sono state messe a disposizione della Croce rossa locale.

A Monza il servizio di car sharing elettrico partirà nelle prossime settimane. «In un momento un po’ sfortunato, per via dei limiti imposti dall’emergenza sanitaria - ha commentato l’assessore alla Mobilità Federico Arena - Ma non ci siamo voluti fermare e, anzi, abbiamo deciso di trasformare questa situazione in un’opportunità a servizio dell’intera comunità». Così, le due Renault Zoe full electric, le prime arrivate della flotta (che per ora prevede quattro mezzi ma che, potenzialmente, in base ai futuri utilizzi, potrebbe crescere), sono state messe a disposizione del comitato locale della Croce Rossa: la consegna delle due auto alle 12 di mercoledì, in piazza Roma, alla presenza del sindaco Dario Allevi, del presidente della Cri di Monza Dario Funaro e di Aevv Impianti del gruppo Acsm Agam e di E-Vai, le due società impegnate nella realizzazione e nella gestione del servizio.

«Non possiamo che ringraziare per questo prezioso aiuto - ha commentato Funaro - Le auto saranno utilizzate dalla Cri per i servizi di consegna di cibo e di medicinali, oltre che per accompagnare chi ha necessità a fare il tampone».

«Abbiamo messo in campo uno sforzo comune tra pubblico e privato per dare una mano a chi è in prima linea nella lotta al Covid», ha aggiunto il sindaco Dario Allevi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA