Monza, furto di un videogioco portatile con borsa schermata e passeggino: arrestato
Iper Monza

Monza, furto di un videogioco portatile con borsa schermata e passeggino: arrestato

Un trentenne è stato arrestato dalla polizia dopo una breve fuga a piedi: aveva rubato una console videogioco portatile nascondendola in una borsa schermata artigianale insieme a della frutta. Ed è andato alle casse con un donna col passeggino.

La fuga è finita nel parcheggio del palazzetto dello sport di Monza dove il ladro, raggiunto dalla polizia di Stato e tallonato dalla vigilanza del vicino ipermercato, si è fermato, arrendendosi. La volante ha arrestato un trentenne del Milanese per un furto messo a segno poco prima nell’Iper di via della Guerrina insieme a due complici che sono riusciti a dileguarsi. L’uomo aveva rubato una console videogioco portatile nascondendola insieme a una confezione di datteri e una di mandorle in una borsa schermata artigianalmente. Era insieme a un complice e aveva poi raggiunto le casse insieme a una donna con un passeggino per pagare pochi generi alimentari. Ma i loro movimenti erano stati notati dalla vigilanza che, dopo una breve colluttazione dopo le barriere antitaccheggio, ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. L’uomo arrestato si era liberato della borsa schermata allontanandosi verso il palazzetto. La refurtiva del valore di circa 200 euro è stata recuperata e restituita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA