Monza, domenica in piazza le buone pratiche di Protezione Civile
Monza Io non rischio gazebo Protezione civile un’edizione passata (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, domenica in piazza le buone pratiche di Protezione Civile

Torna domenica 24 ottobre la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile ”Io non rischio”. Prevista anche una geocamminata.

Torna domenica 24 ottobre ”Io non rischio”, la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione Civile. L’appuntamento a Monza è in piazza Roma, dove sarà allestito all’ombra dell’Arengario un gazebo informativo dalle 9 alle 13. Per tutto il periodo saranno presenti i volontari della Protezione Civile per informare i cittadini sul rischio alluvioni e sul Piano di Emergenza del Comune di Monza. Con loro anche la delegazione monzese dell’«Ente Nazionale Sordi» che metterà a disposizione un interprete in «lingua italiana dei segni» (LIS). Alle 10 dal ponte delle Grazie Vecchie parte una «geo-camminata», riservata ai volontari della Delegazione di Monza del FAI, che seguirà il percorso del Lambro fino all’Oasi di Piazza Castello.

Queste le tappe previste: ponte «nuovo» di via Aliprandi, ponte di via Villa, ponte di San Gerardino, ponte dei Leoni, ponte di via Colombo, passerella Pedonale Spalto Maddalena/Spalto Piodo e, infine, Oasi di Piazza Castello (nodo di confluenza Lambro/Lambretto).

«Il nostro territorio - ha sottolineato l’Assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Federico Arena – è fortemente esposto ai rischi naturali. L’attenzione alle politiche di contenimento del rischio è quindi una delle priorità della nostra Amministrazione e la diffusione della cultura di Protezione Civile e prevenzione si conferma uno dei mezzi più efficaci a disposizione. Siamo convinti che il sistema più adeguato per difendersi da un rischio sia conoscerlo, oltre a lavorare costantemente sugli interventi di prevenzione nei punti più critici».

La giornata avrà anche un risvolto social. Il materiale informativo, i contenuti extra e i collegamenti in diretta dalle piazze saranno disponibili sulle pagine Facebook e Instagram di «Io non rischio Monza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA