Monza, controlli della polizia locale nelle zone “calde”: 98 persone identificate
Un controllo della polizia locale

Monza, controlli della polizia locale nelle zone “calde”: 98 persone identificate

Cinque pattuglie impegnate nel corso della notte tra giovedì e venerdì con l’emissione di 75 sanzioni per divieto di sosta, due per guida in stato d’ebbrezza, tre per omesse revisioni e due per guida senza patente.

Ben 83 veicoli controllati, 98 persone identificate ed emesse 75 violazioni al divieto di sosta, due per guida in stato d’ebbrezza, tre per omesse revisioni e due per guida senza patente. Sono i numeri dei controlli effettuati da cinque pattuglie della Polizia Locale di Monza, in città, nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 ottobre soprattutto nelle zone oggetto di segnalazioni ricorrenti da parte dei cittadini.

A partire dalle 19 tre pattuglie si sono portate a porta Lodi, in piazza Cambiaghi e in via Enrico da Monza. Hanno inoltre effettuato sopralluoghi nei Giardini Nei, dove talvolta sono segnalati schiamazzi, e in via Ticino, per fronteggiare la prostituzione. A partire dalle 21 si sono aggregate altre due pattuglie e le verifiche sono state estese in altre zone della città: corso Milano, via San Gerardo, piazza Diaz e via Indipendenza.

Tra le violazioni per guida in stato d’ebbrezza da segnare quella comminata a una donna di 46 anni che circolava con patente di guida ritirata. Gli agenti hanno proceduto, pertanto, anche al fermo del veicolo con revoca della patente.

«Stiamo mettendo in campo ogni sforzo possibile per aumentare il presidio in alcuni punti caldi della città anche grazie alla collaborazione dei cittadini con le loro segnalazioni – commenta l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena - I controlli costanti e programmati hanno l’obiettivo di restituire maggiore tranquillità a quanti vivono vicino alle zone più a rischio e di confermare che la sicurezza urbana resta la priorità numero uno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA