Monza, condannato a 8 anni il falso ginecologo che adescava le giovani vittime online
Polizia Monza operazione Octopus falso ginecologo

Monza, condannato a 8 anni il falso ginecologo che adescava le giovani vittime online

È stato condannato a 8 anni di reclusione col rito abbreviato dal tribunale di Milano l’ingegnere brianzolo che spacciandosi per ginecoloco adescava giovani vittime online e poi abusava di loro.

Il “dottor Berti” è stato condannato a 8 anni di reclusione col rito abbreviato dal tribunale di Milano. È il falso ginecologo, in realtà un ingegnere brianzolo cinquantenne, arrestato a inizio del 2019 dalla polizia con l’accusa di aver abusato di una quindicenne e di una diciassettenne. L’uomo creava falsi profili sui social network per adescare le sue giovani vittime: profili social multipli fingendosi coetanee e coetanei per convincerle ad affidarsi al finto professionista. A questo punto entrava in scena il ginecologo di grande fama, in grado di proporre un fantomatico metodo anticoncezionale. In due occasioni ha incontrato di persona le ragazze abusando di loro. Le indagini erano scattate a novembre 2018 su incarico del tribunale dopo la denuncia del padre di una minorenne che aveva trovato il coraggio di confidarsi con i genitori. Erano continuate anche con un appello attraverso la trasmissione Chi l’ha visto? per raggiungere altre possibili vittime.
LEGGI Tutte le notizie sull’arresto del “dottor Berti” e le indagini


© RIPRODUZIONE RISERVATA