Monza, all’ospedale San Gerardo la prima cena di beneficenza per la chirurgia toracica
Monza Chirurgia toracica

Monza, all’ospedale San Gerardo la prima cena di beneficenza per la chirurgia toracica

Martedì 10 dicembre l’ospedale San Gerardo di Monza ospita per la prima volta una cena di beneficenza per potenziare la sala operatoria destinata al trattamento del tumore al polmone. Sono 110 i posti a tavola, 60 euro l’offerta minima per partecipare.

Una cena di beneficenza all’ospedale San Gerardo di Monza per potenziare la sala operatoria destinata al trattamento del tumore al polmone. L’evento, una prima volta per la struttura monzese, è in programma martedì 10 dicembre, alle 20, nell’atrio della Palazzina Accoglienza al piano -1S: 110 posti a tavola per una buona causa, una quota minima di partecipazione di 60 euro, un progetto per sensibilizzare i potenziali partecipanti. Tra gli ospiti autorità locali e regionali.

Monza, ospedale San Gerardo: primario di Chirurgia toracica Marco Scarci

Monza, ospedale San Gerardo: primario di Chirurgia toracica Marco Scarci

In programma la cena ma anche l’intrattenimento con i comici di Zelig e musica, grazie alla presenza di un ensemble da camera che porterà l’opera lirica nel presidio e uno speaker radiofonico a presentare l’intera la serata. Occorre prenotare ai numeri 0392336130 o 3518489833 o all’email [email protected].

Il ricevimento è dedicato alla raccolta fondi a favore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia toracica. L’obiettivo è la realizzazione di una sala operatoria “del futuro” con macchinari e strumentazione d’avanguardia per lo sviluppo del trattamento del tumore del polmone.

“Sono grato alla Direzione Generale della ASST di Monza – sottolinea Marco Scarci, direttore della Chirurgia toracica – per aver messo a disposizione gli spazi e avvicinare così la cittadinanza alla nostra missione. Il tumore del polmone è tra le prime cause di morte in Italia: la chirurgia ha fatto passi enormi ed offre sempre più speranze ai malati”.

“Un grande progetto per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla patologia e aprire una raccolta fondi per potenziare le nostre sale operatorie nell’ambito della chirurgia toracica – aggiunge il direttore generale della Asst di Monza Mario Alparone - Ringrazio già chi ha aderito perché le donazioni ci permetteranno di eccellere nella cura dei pazienti e nell’efficacia delle prestazioni erogate nel nostro presidio”.

A completare la scenografia ci sarà un abete di Natale dell’altezza di 5 metri, decorato da quasi duemila luci a led, oltre agli addobbi realizzati da un gruppo di volontarie e di sponsor che hanno apportato così il loro contributo alla serata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA