Monza, addio a via Zavattari sconnessa: da lunedì 3 agosto i lavori per rifarla
Monza via Zavattari (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, addio a via Zavattari sconnessa: da lunedì 3 agosto i lavori per rifarla

Asfalto stampato al posto della pietra: così sarà via Zavattari a Monza dopo l’intervento programmato per risolvere anni di problemi. Ecco tutti i cambiamenti alla viabilità da lunedì 3 agosto.

La svolta definitiva per via degli Zavattari? Così si augura la giunta Allevi, che ha preso la decisione attesa da tempo, per volontà del vicesindaco Simone Villa: smetterla di spendere soldi per sistemare via degli Zavattari e dintorni e risolvere il problema rimettendo l’asfalto. Un asfalto speciale, come annunciato: stampato per riprodurre il disegno della strada così come pensato nel progetto di riqualificazione di piazza Trento e Trieste.

In questi anni il Comune è stato impegnato a rappezzare e aggiustare sistematicamente il fondo in pietra che si è sistematicamente sconnesso per il passaggio di mezzi, in particolare quelli pensanti, come gli autobus. Ora la soluzione drastica, a partire da lunedì 3 agosto (per lavori che sono in programma fino al 31 ottobre), con decisi cambiamenti nella viabilità.

Non si può passare con auto e altro da via degli Zavattari, piazza Trento e Trieste, tratto di largo XXV Aprile, tra via Padre Reginaldo Giuliani e via Cortelonga. Pertanto, scrive il Comune, tutti i veicoli circolanti su via Cavallotti arrivati in prossimità di via Manzoni hanno l’obbligo di svolta a sinistra; quelli su via Manzoni, direzione nord, arrivati in prossimità di via Cavallotti, hanno l’obbligo di svolta a sinistra e/o di proseguire diritto; quelli su via Manzoni, direzione largo Mazzini, arrivati in prossimità di via Cavallotti hanno l’obbligo di svolta a sinistra; quelli su via Passerini, provenienti dalla ZTL, arrivati in prossimità di via degli Zavattari hanno l’obbligo di proseguire diritto; da via Cortelonga, giunti in prossimità di largo XXV Aprile, hanno l’obbligo di svolta a sinistra; da piazza Carducci, giunti in prossimità di largo XXV Aprile, hanno l’obbligo di svolta a sinistra.

I residenti, i mezzi di pronto soccorso e i veicoli diretti nelle aree di sosta a pagamento, nelle zone sotto riportate, potranno accedere alle vie Locatelli, Camperio e Padre Reginaldo Giuliani.

Per quanto riguarda la linea z206, i bus deviano, in entrambe le direzioni, tra via Manzoni e via Prina proseguendo lungo la stessa via Manzoni, segnala il Comune. Non percorrono via Passerini, via Zavattari e via Zucchi. Le fermate temporanee sono in via Manzoni/via Locatelli e via Manzoni/via Zucchi, mentre sono soppresse quelle di via Zucchi (direzione Della Robbia), via Zucchi, prima di via Mantegazza (direzione Della Robbia), via dei Mille (direzione Ospedale San Gerardo), via Zavattari (in entrambe le direzioni), piazza Carducci (in entrambe le direzioni).

Pre la linea bus z202, i bus deviano, in entrambe le direzioni, tra le fermate viale Libertà/viale Sant’Anastasia e viale Libertà/via Bosisio passando per via Bertacchi, via Papini, via Modigliani, via della Guerrina e via Correggio. Le fermate temporanee sono in viale Libertà, dopo via Archimede (direzione via D’Annunzio), via Correggio, dopo viale Libertà (direzione Cimitero). Sono soppresse le fermate di viale Libertà, dopo via Tolomeo e di viale Libertà, dopo via Vespucci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA