Metropolitana a Vimercate: il 16 maggio le valutazioni sul prolungamento della linea 2
La metropolitana 2 a Cologno (Foto by FABRIZIO RADAELLI)

Metropolitana a Vimercate: il 16 maggio le valutazioni sul prolungamento della linea 2

Appuntamento il 16 maggio per i Comuni del Vimercatese e l’assessore di Milano Granelli con i tecnici di MM per scoprire cosa dicono le valutazioni sul prolungamento della metropolitana 2 fino a Vimercate.

Ora la data è ufficiale: giovedì 16 maggio l’assessore milanese alla Mobilità Marco Granelli e i tecnici di MM illustreranno le valutazioni effettuate sulle cinque opzioni di prolungamento della linea 2 della metropolitana da Cologno Nord a Vimercate.

Alla riunione parteciperanno i sindaci di Agrate, Brugherio, Carugate, Concorezzo e Vimercate, i rappresentanti della Regione, della Provincia di Monza e della Città metropolitana: «Il 16 maggio – spiega il consigliere regionale del Pd Gigi Ponti che mercoledì con alcuni esponenti del partito ha incontrato Granelli – conosceremo qualche dettaglio sulle soluzioni avanzate finora, qualche costo di massima stimato per la loro attuazione e qualche informazione sul rapporto costi-benefici di ciascuna».

Formalmente sul tavolo rimangono cinque ipotesi che, di fatto, si riducono a tre in quanto viene scartata a priori la realizzazione di una metropolitana tradizionale in quanto troppo costosa così come viene esclusa l’istituzione di un collegamento di autobus in quanto troppo lento e non sostenibile dal punto di vista ambientale. La possibilità di scelta si riduce al varo di una metrotramvia leggera, di un servizio di autobus lungo la tangenziale e di un sistema misto che integri il tracciato su rotaia con pullman che viaggino su corsie preferenziali.

LEGGI che fine ha fatto la M5

Tra tre settimane, quindi, dovrebbe rimettersi in moto la macchina per portare la linea 2 a Vimercate: dopo quell’incontro i comuni e gli altri enti interessati dovranno individuare il piano più adatto al territorio e con le maggiori possibilità di ottenere i finanziamenti da parte del ministero. Mm, sulla base della loro decisione, elaborerà lo studio di fattibilità: il lavoro, che dovrebbe impegnare i tecnici per circa un anno, sarà poi inviato a Roma nella speranza che strappi i fondi indispensabili a proseguire l’iter con la stesura del progetto definitivo e di quello esecutivo.

LEGGI la tariffa unica per i biglietti

L’avvio dei cantieri che, secondo i primi accordi saranno cofinanziati dai comuni che dovrebbero coprire il 30% della spesa, è ancora lontano: «Il 16 maggio – afferma Ponti – sarà compiuto un primo passo, fondamentale in quanto da quell’incontro discenderanno le decisioni politiche e amministrative che dovranno essere prese nei prossimi mesi». «Il Pd – assicura il consigliere regionale – continuerà a seguire il progetto in quanto siamo convinti che il prolungamento della linea verde a Vimercate sia strategico per la viabilità nel quadrante est della Brianza» dove, a causa della mancanza di tratte ferroviarie, andrebbe potenziato il sistema di trasporto pubblico che collega l’area a Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA