Macherio, la Coppa del Moyo non si  può giocare: il ricordo di Davide Moioli va sui social
Macherio foto Coppa del Moyo Davide Moioli (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Macherio, la Coppa del Moyo non si può giocare: il ricordo di Davide Moioli va sui social

La dodicesima edizione della “Coppa del Moyo” che all’oratorio San Carlo di Macherio è dedicata al giovane Davide Moioli non si è potuta svolgere. E allora gli amici hanno ideato un ricordo sui social.

L’amore e l’amicizia sono più forti del virus. L’1 maggio è da tempo una giornata di ricordi speciali all’oratorio di Macherio. Ma l’annuale manifestazione “Coppa del Moyo” che all’oratorio “san Carlo” è dedicata al giovane Davide Moioli, scomparso per una malattia, non si è potuta svolgere come nel passato a causa delle disposizioni legate all’emergenza Covid-19. Il ricordo, però, non si è certo fermato.

Questo grazie ai genitori, Marinella e Stefano Moioli, e ai tanti amici che hanno voluto creare sui social un collage di immagini del cuore (QUI), con le emozioni vissute nelle passate edizioni in oratorio. Dove, da mattina a sera, l’energia e l’amicizia hanno caratterizzato sempre giornate di sorrisi, sport e commozione nel ricordo di un caro amico.

Macherio foto Coppa del Mojo Davide Moioli i genitori con la lanterna

Macherio foto Coppa del Mojo Davide Moioli i genitori con la lanterna
(Foto by Elisabetta Pioltelli)

«Purtroppo con questa epidemia si è dovuto rinunciare al 12esimo torneo in memoria del nostro caro Davide - hanno detto i genitori Marinella e Stefano Moioli al Cittadino - ci è dispiaciuto molto anche non poter recarci al cimitero, come tutti gli anni, il giorno prima dell’evento, in un momento di preghiera che gli amici preparano e che sempre ringraziamo. Siamo sempre in molti tra amici e parenti; ultimamente si fa un gesto molto toccante e significativo per noi genitori: gli amici hanno pensato di mettere davanti alla tomba un vaso bianco vuoto e, mentre come sottofondo sentiamo la canzone di Ligabue “Il mio pensiero”, ognuno mette un fiore nel vaso. Pensiamo che con questo gesto simbolico, ognuno metta un ricordo personale. Chi come amico, compagno di calcio o di scuola, ragazzi dei quali Davide è stato animatore in oratorio. Oltre a noi parenti. Ogni volta restiamo stupiti di come Davide abbia lasciato in così tante persone un ricordo così vivo. Alla fine quel vaso si riempie di tanti fiori colorati, un insieme di ricordi che crea un piccolo angolo di Paradiso, in cui contiamo di rivederlo un giorno».

Macherio foto Coppa del Mojo Davide Moioli

Macherio foto Coppa del Mojo Davide Moioli
(Foto by Elisabetta Pioltelli)

Gli amici allora hanno condiviso tante fotografie sul web. «Quest’anno, non potendo ricordare Davide divertendoci sui campi da gioco, abbiamo pensato di farlo utilizzando i social» condividendo «i ricordi delle passate edizioni della Coppa del Moyo, con un post, uno stato o una foto su Facebook, Instagram o Whatsapp aggiungendo l’hashtag #COPPADELMOYO». E rivivere «insieme tutti i bei momenti passati insieme con la Coppa del Moyo». Per poi essere inondati da messaggi che a Davide Moioli avranno strappato un sorriso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA