Lissone: “rapito” Gesù Bambino dal presepe della chiesa Santi Pietro e Paolo
La statua di Gesù Bambino è scomparsa dal presepe di Lissone (Foto by Gianni Radaelli)

Lissone: “rapito” Gesù Bambino dal presepe della chiesa Santi Pietro e Paolo

A Lissone è scomparso dal presepe all’aperto di fronte alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo Gesù Bambino: il “rapimento” nella notte tra il 30 e il 31 dicembre.

Non è passata nemmeno una settimana dal giorno di nascita e l’hanno già rapito: è sparito Gesù bambino. Succede a Lissone dove nella mattina di lunedì 31 dicembre i fedeli che si erano avvicinati alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo per un funerale hanno notato l’inconsueta assenza dalla sacra famiglia. Si tratta di uno dei ventiquattro presepi allestiti in tutta la città brianzola. Giusto pochi giorni prima una mano di tutt’altro segno aveva pensato che il rigore delle notti di inverno non fosse adeguato a un neonato e aveva coperto il bambino con una coperta. Tra il 30 e 31 invece il rapimento, o più semplicemente il furto della statua.

«Durante la notte è stata rubata la natività del presepe da persone che non hanno né il rispetto religioso per ciò che rappresenta il presepe - ha scritto il Circolo Don Bernasconi - né il rispetto per le persone che lo hanno realizzato e per la comunità a cui era proposto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA