Lissone piange l’ex comandante dei carabinieri Francesco Murgia
FRANCESCO MURGIA, EX COMANDANTE CARABINIERI LISSONE (Foto by Gianni Radaelli)

Lissone piange l’ex comandante dei carabinieri Francesco Murgia

Lissone in lutto per Francesco Murgia, l’ex comandante della stazione dei carabinieri. Era positivo al coronavirus. In città è stato anche presidente e storico socio del Rotary Club Monza Nord Lissone e protagonista dell’associazionismo locale.

Lissone in lutto per Francesco Murgia, l’ex comandante della stazione dei carabinieri stroncato dalle conseguenze della positività al coronavirus. È morto martedì 17 novembre in Sardegna, sua terra d’origine. Già comandante a Lissone, è stato anche presidente e storico socio del Rotary Club Monza Nord Lissone, il sodalizio per il quale si è speso con particolare dedizione dando vita a progetti sociali.

FRANCESCO MURGIA, EX COMANDANTE CARABINIERI LISSONE

FRANCESCO MURGIA, EX COMANDANTE CARABINIERI LISSONE
(Foto by Gianni Radaelli)

Fortissimo il legame con Posada, suo paese natale, per il quale l’ex maresciallo dei carabinieri ora in pensione, aveva tracciato un ponte solidale con la Brianza. Tra le varie iniziative, Murgia fu fautore nel 2014 del finanziamento da parte del Rotary Monza Nord Lissone dell’acquisto di un gregge di pecore a favore di un allevatore di Posada, colpito da una disastrosa alluvione.

Francesco Murgia, classe 1952, si è sempre distinto per il suo carattere gioviale, simpatico ed estremamente disponibile. In veste di esponente dell’associazionismo locale, ha sempre improntato con dinamismo la sua opera promuovendo e favorendo insieme ad altri relazioni solidali e proficue. A Lissone lascia il ricordo di un uomo capace, lungimirante ed entusiasta.

Secondo la sua volontà, rispettata dalla famiglia, Murgia sarà seppellito in Sardegna. Funerali giovedì 19 novembre alle 15 a Posada. Appena possibile sarà organizzata una cerimonia anche a Lissone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA