Lentate sul Seveso: tentata truffa, il Comune mette in guardia dai falsi tecnici dell’acqua
Truffe, sono soprattutto gli anziani nel mirino

Lentate sul Seveso: tentata truffa, il Comune mette in guardia dai falsi tecnici dell’acqua

Truffatori in azione a Lentate sul Seveso. E il Comune raccomanda massima attenzione, soprattutto da parte della popolazione più anziana. L’ultimo episodio (non portato a segno) è accaduto a Birago: in azione i falsi tecnici dell’acqua.

Truffatori in azione a Lentate sul Seveso. E il Comune raccomanda massima attenzione, soprattutto da parte della popolazione più anziana. L’ultimo episodio, fortunatamente non andato a buon fine, è accaduto a Birago, con il consueto modus operandi: dei sedicenti ”tecnici dell’acquedotto” comunale che dovrebbero effettuare delle verifiche sulla qualità dell’acqua a causa di una possibile contaminazione, oppure rimborsare parte dell’ultima bolletta pagata. Ma è solo una raggiro.

Il copione è sempre lo stesso: i truffatori suonano il campanello delle potenziali vittime per tentare l’aggancio, una volta in casa attendono il trasferimento in un’altra stanza e intervengono cercando di sottrarre soldi e oggetti preziosi. All’esterno, un complice, spesso travestito con una divisa dei carabinieri, fa da “palo”.

“L’invito ai Cittadini è quello di non aprire e di contattare immediatamente le Forze dell’Ordine - fa sapere il Comune - la Stazione dei Carabinieri di Lentate sul Seveso al numero 0362 560278 oppure il corpo di Polizia Locale allo 0362 515218”.

AncheBrianzAcque, gestore del servizio idrico integrato, mette in guardia: “Per avere informazioni è possibile chiamare il Call Center dell’azienda al numero verde 800 005191, eventualmente anche per chiedere notizie sulla presenza e sull’attività degli operatori in servizio in una determinata zona”.

“Purtroppo questi sono delinquenti seriali molto scaltri – afferma il comandante della Polizia locale, Mauro Colombo – Invitiamo tutti, in particolare gli anziani, a non far entrare sconosciuti in casa. In secondo luogo meglio evitare di riporre soldi e preziosi in posti scontati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA