La protesta del tribunale di Monza: «Mi aspettavo maggiore solidarietà»

La protesta del tribunale di Monza: «Mi aspettavo maggiore solidarietà»

Il presidente del tribunale Anna Maria Di Oreste chiede, in una lettera aperta, la comprensione dei cittadini monzesi dopo la decisione choc di chiudere al pubblico per un giorno alla settimana le cancellerie.

Il presidente del tribunale Anna Maria Di Oreste chiede, in una lettera aperta, la comprensione dei cittadini monzesi dopo la decisione choc, presa assieme al procuratore capo Corrado Carnevali, di chiudere al pubblico per un giorno alla settimana le cancellerie.
«Mi aspettavo di avere vicino tutte le amministrazioni comunali - scrive la numero uno da palazzo di giustizia - ma non è stato così, salvo alcune eccezioni come Monza, Seregno, Cinisello, Giussano, Vimercate, Desio».

Leggi La lettera aperta della presidente del tribunale di Monza

Reazioni anche da parte delle organizzazioni sindacali critiche contro il bando del ministro Orlando che dovrebbe destinare nuova forza lavoro agli uffici giudiziari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA