La polizia provinciale scopre uno scarico abusivo e recupera quattro serpenti a Desio, Seregno e Biassono
Il serpente sulla recinzione del parco della Porada a Seregno (Foto by Roberto Magnani)

La polizia provinciale scopre uno scarico abusivo e recupera quattro serpenti a Desio, Seregno e Biassono

Nei guai il titolare di una azienda al confine della provincia che dirottava reflui di produzione (cromo, rame e zinco) in fognatura. Gli agenti hanno inoltre preso i quattro rettili (non velenosi ma pericolosi se irritati) in aree isolate del Parco delle Groane e del Parco della Valle del Lambro.

La polizia provinciale di Monza e Brianza, insieme alla polizia giudiziaria del Nucleo edilizia ambiente della procura di Monza, BrianzAcque, ARPA, CAP ha individuato al confine con la provincia di Milano una azienda che attraverso un sistema a “bybass” dirottava i reflui derivanti dalla produzione (cromo, rame, zinco) direttamente in fognatura scavalcando il sistema di depurazione. Un meccanismo, tra l’altro, che poteva essere interrotto in caso di controlli, rendendo così difficile l’individuazione. L’intervento congiunto ha tuttavia consentito di cogliere in flagranza lo sversamento degli inquinanti e le manovre adottate per sottrarsi alle sanzioni. Il titolare ha collaborato spiegando il meccanismo adottato.

Uno dei serpenti recuperati dalla polizia provinciale

Uno dei serpenti recuperati dalla polizia provinciale
(Foto by Roberto Magnani)

Sempre gli agenti della Provinciale hanno anche fermato e sequestrato preventivamente un mezzo per trasporto illecito di rifiuti di proprietà di una donna di nazionalità moldava titolare di una ditta non autorizzata a quel genere di attività. Infine, in poco meno di una settimana, la Provinciale ha anche recuperato quattro serpenti, liberati poi in aree isolate del Parco delle Groane e del Parco della Valle del Lambro, esemplari di scorzoni che, pur non essendo velenosi, possono risultare pericolosi se irritati. Uno è stato recuperato a Desio nei pressi di due condomini in via Verdi, su richiesta della polizia locale e dei vigili del fuoco, in un’area in cui giocavano bambini. Un sovrintendente ha recuperato l’animale utilizzando una specifica pinza. Un secondo serpente è stato trovato a Seregno, presso il Parco della Porada, su una recinzione del frequentatissimo parco, e gli ultimi due a Biassono, nei pressi di una villetta in via Stoppani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA