La Farnesina conferma: Giuseppina Biella è tra le vittime di Tunisi

La Farnesina conferma: Giuseppina Biella è tra le vittime di Tunisi

Il figlio Silvio, come confermato da alcuni parenti, ha raggiunto il padre per il riconoscimento della salma. Si spengono a Meda e Desio le ultime speranze.

Si spengono anche le ultime speranze per Giuseppina Biella, la pensionata di Meda data sino a poco fa tra i dispersi dell’attentato di Tunisi. La Farnesina ha confermato che i due dispersi sono tra le persone uccise. Si tratterebbe proprio della signora di 70 anni di Meda e di Antonella Sesino di Torino. Gli altri due, già identificati, erano Francesco Caldara e Orazio Conte, di origine piemontese.

La donna brianzola si trovava a Tunisi con il marito. Dal momento dell’attentato per Meda e Desio, le due cittadine dove la donna era molto conosciuta, si sono rincorse voci, smentite e ore drammatiche di attesa.

Sul Cittadino in edicola sabato 21 marzo 2015 e nello store online (vai) pagine speciali sulla strage di Tunisi: il dolore di Meda e Desio per la morte di Giuseppina Biella, le storie a lieto fine delle turiste scampate al pericolo

Il figlio Silvio, infermiere all’ospedale di Desio (la donna aveva anche una figlia scomparsa alcuni anni fa prematuramente) ha raggiunto oggi la Tunisia. Giuseppina Biella era molto nota a Meda per aver gestito per anni una salumeria in centro. Qui ora si trova un negozio alimentari gestito da egiziani.

Il figlio in queste ore,come confermano alcuni parenti, ha raggiunto il padre, che non è ferito ma molto provato, per il riconoscimento della donna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA