Insulti a un disabile, l’autore scrive alla Ledha per scusarsi
Il video dell’autore

Insulti a un disabile, l’autore scrive alla Ledha per scusarsi

Una lettera di scusa indirizzata alla Ledha è lo strumento scelto per scusarsi dall’autore degli insulti a un disabile: è l’uomo, indagato dalla procura di Monza, che ha attaccato un cartello in un parcheggio di Carugate.

Si era visto multare dalla polizia locale per avere parcheggiato l’auto negli spazi riservati ai disabili, all’interno di un centro commerciale di Carugate, e aveva poi reagito con un cartello di sgrammaticati insulti al disabile. Identificato e indagato dalla procura di Monza, ora l’autore di quel cartello ha deciso di scusarsi. E lo ha fatto attraverso la Ledha Milano, Lega per i diritti delle persone con disabilità, che ha raccontato di avere ricevuto dall’uomo una lettera.

LEGGI le indagini della procura
LEGGI il brugherese che ha fatto la segnalazione

Il cartello di insulti

Il cartello di insulti

«Nel momento in cui abbiamo sporto denuncia per questo fatto, avevamo auspicato un incontro con la persona che ha appeso il cartello -commenta sul sito della Lega Marco Faini, vicepresidente di Ledha -. Questa lettera rappresenta un primo passo in avanti». Ledha spiega che la lettera «contiene le scuse da parte dell’autore del gesto che spiega di aver agito di impulso e di non “credere in alcun modo” a quello che ha scritto, “né estendo il pensiero in alcun modo all’intera categoria”. Il signor D.T. scrive di non aver voluto offendere le persone con disabilità “nella loro totalità” e per questo si è reso disponibile a dedicare parte del proprio tempo libero a riparare l’offesa arrecata».

Ledha chiede all’autore di lettera e cartello di farsi vivo direttamente con l’associazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA