Giornata della Memoria: in cinque sale della comunità in Brianza spettacolo su Etty Hillesum in streaming
Il cinema&teatro Excelsior di Cesano Maderno

Giornata della Memoria: in cinque sale della comunità in Brianza spettacolo su Etty Hillesum in streaming

Mercoledì 27 gennaio alle 21 appuntamento in streaming con i teatri Acec. Coinvolti Excelsior a Cesano Maderno, San Giuseppe a Brugherio, San Luigi a Concorezzo, teatro Nuovo ad Arcore e San Rocco a Seregno. Spettacolo gratuito “Etty Hillesum – Un cuore pensante. Da Amsterdam ad Auschwitz 1941-1943”, di e con Elda Olivieri. A seguire forum con l’autrice e Gianni Criveller, missionario Pime.

Dieci Sale della comunità insieme per la Giornata della Memoria. Un appuntamento, mercoledì 27 gennaio alle 21, in streaming, che vede coinvolti anche cinque teatri in Brianza. Excelsior a Cesano Maderno, San Giuseppe a Brugherio, San Luigi a Concorezzo, teatro Nuovo ad Arcore e San Rocco a Seregno propongono, gratuitamente, lo spettacolo “Etty Hillesum – Un cuore pensante. Da Amsterdam ad Auschwitz 1941-1943”, di e con Elda Olivieri. L’attrice milanese, doppiatrice e direttrice di doppiaggio, fondatrice nel 2011 di Lessico Armonico con lo scopo di diffondere la cultura attraverso frammenti dell’universo femminile, sarà affiancata nella sua rappresentazione da tre musicisti che attraverso pianoforte, flauto traverso e canto porteranno all’interno della storia di una donna straordinaria. Lo spettacolo verrà corredato da immagini di repertorio e sarà seguito da un forum con la partecipazione dell’autrice e di Gianni Criveller, missionario del Pime, Pontificio istituto per le missioni estere ad Hong Kong.

La storia di Etty Hillesum è strettamente legata ad Auschwitz dove è stata deportata e dove ha trovato la morte. Ma Etty Hillesum è anche una testimone di vita e di speranza. La sua testimonianza è raccolta in 11 diari. «Ospitare questo spettacolo - fanno sapere da Acec, Associazione cattolica esercenti cinema - significa, per le Sale della Comunità, ritrovarsi e fare rete per far fede alla propria missione: quella di tenere vive le storie che ci parlano; di proporre, anche se virtualmente, la bellezza del teatro e le emozioni di un incontro. Nonostante la distanza e le incertezze imposte dal Covid, le sale Acec hanno deciso di offrire al pubblico questo importante appuntamento con la memoria». Lo spettacolo può essere fruito gratuitamente sui siti web dei teatri aderenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA