In arrivo il Progetto Digitol per diventare cittadini “digitali consapevoli”: gli eventi in Brianza
Uomo anziano e tecnologia - Foto it.freepik.com

In arrivo il Progetto Digitol per diventare cittadini “digitali consapevoli”: gli eventi in Brianza

Tre proposte per la cittadinanza per diventare cittadini “digitali consapevoli”. È il “progetto Digitol” che sta per “Digital Inclusion for older people”. Diversi gli appuntamenti, coordina il progetto è il Consorzio Comunità Brianza.

Tre proposte per la cittadinanza per diventare cittadini “digitali consapevoli”. È il “progetto Digitol” che sta per “Digital Inclusion for older people – Intergenerational synergies for the active participation in society”. Si tratta di un progetto europeo finanziato dal programma Erasmus + che mira a contrastare i discorsi d’odio, la stigmatizzazione e qualsiasi discriminazione all’interno dell’Unione Europea, rafforzando le competenze digitali e il pensiero critico degli adulti, esposti alle fake news. A coordinare il progetto è il Consorzio Comunità Brianza, consorzio di cooperative sociali, che aveva aperto il bando nel mese di aprile.

Le iniziative o azioni pilota sono state concepite per vari livelli di partecipazione e fruibilità. Le tre proposte sono: la “Passeggiata interattiva tra web e natura”, che si terrà domenica 7 novembre, al parco di Monza. Un percorso a tappe di circa 5 km adatto a tutte le età. Durante la prima sosta ci sarà un approfondimento sul tema del web nel nostro quotidiano e sul valore della parola, nella seconda tappa si assisterà a un’improvvisazione teatrale per riflettere divertendosi sui rischi legati alla diffusione delle fake news e dei discorsi d’odio online. In caso di maltempo la passeggiata sarà rimandata a domenica 14 novembre.

E poi Il blog “Digitol news”: un sito web collegato a una pagina Facebook per stimolare l’opinione pubblica sull’importanza di una corretta informazione e condividere lezioni utili per imparare a riconoscere le notizie false (fake news), e difendersi dai loro effetti.

E il festival “Digitali consapevoli? Si diventa” il 4 dicembre alla villa Longoni a Desio dalle 10 alle 17, si rivolge a persone di tutte le età, avendo come finalità principale “di realizzare un percorso “intergenerazionale” di educazione digitale in cui lo scambio generativo si sostanzia in uno scambio di conoscenze sulle nuove tecnologie e su un loro corretto utilizzo”.
Tre anche gli obiettivi del festival: confronto e integrazione generazionale sul tema della cultura e dell’informazione digitale; consapevolezza nella scelta di linguaggi inclusivi e costruttivi in ambienti online; attitudine e formazione per una corretta interpretazione delle informazioni e selezione delle fonti, conoscenza dei rischi e delle opportunità della tecnologia digitale.

Tra i temi trattati durante il festival ci saranno: l’attendibilità delle fonti, le cosiddette fake-news, i discorsi d’odio o hate-speech, il digitale nella quotidianità (ottenere lo Spid; attivare il salta-coda; usare la moneta elettronica; evitare gli annunci indesiderati); inoltre, si parlerà di cultura digitale nelle sue tante sfaccettature, compresa quella cinematografica. Il tutto si svolgerà come attraverso una sorta di percorso e “decalogo” ideale dello “stare bene in rete” che ha ispirato tutti coloro che hanno voluto organizzare questo importante evento in cui soprattutto “se sai ti puoi difendere!”, in sintesi un monito che non si dovrebbe mai dimenticare.

Per maggiori informazioni e per aderire alle singole iniziative inviare una mail a: [email protected], telefono 039 2304094. L’iscrizione alla passeggiata e al festival è gratuita e a numero chiuso. La capienza massima per ciascun evento è di 50 persone, si accetteranno iscrizioni fino ad esaurimento posti. Per partecipare è necessario il green pass unitamente a un documento di identità valido. I bambini-ragazzi con meno di 12 anni e le persone esonerate con specifica certificazione medica potranno accedere liberamente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA