Gli studenti di Monza e Brianza votano l’eccellenza: premi all’alternanza scuola-lavoro
Monza, consulta studenti premio aziende

Gli studenti di Monza e Brianza votano l’eccellenza: premi all’alternanza scuola-lavoro

Un premio per le aziende che realizzano percorsi di alternanza scuola-lavoro. La consulta provinciale degli studenti, la Prefettura di Monza e Brianza con il patrocinio di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza Lodi, ha istituito il “Premio Brianza scuola-lavoro”.

Un premio per le aziende che realizzano percorsi di alternanza scuola-lavoro. La consulta provinciale degli studenti, la Prefettura di Monza e Brianza con il patrocinio di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza Lodi, ha istituito il “Premio Brianza scuola-lavoro”.

Un modo per premiare le esperienze positive di collaborazione tra la realtà imprenditoriale e il mondo della scuola che sia un esempio e un modello per le altre imprese e scuole del territorio.

«L’alternanza ha vissuto momenti di alti e bassi - spiega Federico Taddei, coordinatore della commissione all’interno della consulta degli studenti - purtroppo molti bassi ma ci sono state anche esperienze positive. Vogliamo puntare su queste. Da nostre esperienze dirette abbiamo visto come la progettazione condivisa, in cui la scuola e l’azienda si sono confrontate per offrire un percorso adeguato alle competenze e conoscenze dello studente, abbiano dato i risultati migliori. Noi studenti della consulta ci siamo impegnati per creare questo premio proprio in virtù delle esperienze positive».

Sono tre le categorie premiate: piccole, medie e grandi imprese. Ma c’è anche un premio speciale per industria 4.0, Made in Italy e Agenda 2030. I ragazzi hanno pensato di coinvolgere tutte le realtà che operano sul territorio con le loro specificità.

«In Brianza e a Monza ci sono state ottime esperienze di alternanza - continua Lorenzo Pedretti, presidente della consulta - noi vogliamo valorizzare queste aziende che si sono spese e hanno fatto crescere i ragazzi all’interno della loro struttura durante le ore di alternanza. Siamo riusciti a coinvolgere il mondo del lavoro, nello specifico l’associazione di categoria Assolombarda, con i loro referenti ci sta aiutando molto, così come la prefettura che condivide le finalità e la peculiarità dell’iniziativa. Alcuni hanno parlato negativamente delle proprie esperienze in azienda, ma abbiamo tanti esempi positivi. Ci saranno cambiamenti il prossimo anno: non si chiamerà più alternanza ma “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” con un monte ore notevolmente ridotto. Se per i licei questa riduzione è positiva per altre scuole, invece non ci saranno modifiche perché non sono stati messi limiti massimi, ogni istituto potrà decidere in autonomia». Certo che alla base servono aziende disponibili e che credano in questo percorso. Chi ha già avuto esperienze potrà compilare il modulo, per candidarsi al premio sul sito studenti.mb.it/scuola-lavoro.

Durante la Giornata dello studente il 18 maggio, in piazza Trento e Trieste, verranno premiate le aziende vincitrici. I moduli dovranno essere inviati entro il 12 aprile all’indirizzo brianzascuolalavoro@studenti.mb.it. Per le aziende anche l’area formazione di Assolombarda si è resa disponibile per informazioni e chiarimenti (chiamare il numero di telefono 039 3638205).


© RIPRODUZIONE RISERVATA