Giussano, la lite tra fratelli finisce con una coltellata
Giussano lite con coltello mercoledì 12 maggio

Giussano, la lite tra fratelli finisce con una coltellata

Un 30enne è stato denunciato in stato di libertà per aver ferito il fratello di 38 anni a un avambraccio (7 giorni di prognosi) usando verosimilmente un coltello da cucina trovato nella abitazione, dove sono giunti i carabinieri e personale paramedico.

Ha ferito il fratello con un coltello al culmine di una lite per futili motivi. Un fendente l’ha raggiunto a un braccio provocandogli una ferita guaribile in sette giorni. Sono intervenuti i carabinieri della Sezione Radiomobile del Nucleo operativo della Compagnia di Seregno, mercoledì sera, attorno alle 21, in una abitazione del centro. Lì hanno trovato un 30enne di origini marocchine, celibe e incensurato, regolare, e il fratello 38enne con una ferita lacero contusa all’avambraccio sinistro.

Il 30enne è stato denunciato in stato di libertà per lesioni personali aggravate. L’alterco tra i due sarebbe avvenuto per futili motivi e per l’aggressione avrebbe utilizzato un coltello da cucina rinvenuto all’interno dell’abitazione. Sul posto sono intervenute anche le pattuglie dei carabinieri di Meda e Verano Brianza. Il ferito è stato trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Desio e dimesso con prognosi di 7 giorni.

Giussano lite con coltello mercoledì 12 maggio

Giussano lite con coltello mercoledì 12 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA