Giovanni, il contastorie olandese che cerca il padre a Monza e Brianza
Il messaggio di Giovanni Masetti

Giovanni, il contastorie olandese che cerca il padre a Monza e Brianza

Un messaggio dall’Olanda a Monza e Brianza: chi mi aiuta a cercare mio padre? A volerlo incontrare è il figlio Giovanni, ormai 40enne, una famiglia e il desiderio di trovare il genitore mai di fatto conosciuto.

Mi aiutate a trovare mio padre? L’appello arriva a Monza e Brianza dall’Olanda, dove Giovanni Masetti vive: ha 40 anni, una moglie, un figlio. Ed è stato cresciuto dalla madre, perché il padre - si intuisce - non l’ha praticamente conosciuto. Lo vorrebbe fare ora, così come vorrebbe incontrare la sorella Antonella. “Non so tanto di mio papa, in realtà molto poco” ha scritto sul gruppo facebook “Sei di Monza se” da Zaandam, la città in cui vive e lavora come contastorie ep er RTV Zaanstreek, la radio e tv locale.

QUI il messaggio originale

“Spero di trovare mio padre e anche mia sorella Antonella, sono anni che desidero conoscerli e magari riabbracciarli senza voler creare nessun disguido fra loro o altri della famiglia, premetto che non cerco nulla al di fuori di un affetto familiare” ha scritto.

Giovanni Masetti (cognome della madre) è nato il 21 settembre 1976 a Grosseto. La marde Paola Masetti, nata nel 1956 a Napoli e poi arrivata a Seregno a 17 anni (nel 1975) per all’istituto delle suore sacramentine. Il padre si chiama Piero, o Pietro, il soprannome forse era “Lupo” ed era originario della Calabria: ha vissuto in Brianza, presumibilmente, dall’età di 3 anni, con i genitori che avevano un negozio di elettrodomestici. Lui invece lavorava per un’azienda che si occupava di illuminazioni stradali e semafori. Non è certo il figlio del luogo esatto in cui viveva il padre: “Mia mamma ricorda vagamente tre località: Abbiategrasso, Desio o Giussano. Mi ha raccontato che si sono incontrati al bar Principe e che lui guidava una Volkswagen blu scura che aveva stickers (tipo adesivi pubblicitari) o sponsor: numeri come 2x3 o qualcosa del genere. Da quanto ho capito usava quest’auto per corse amatoriali sul circuito di Monza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA