Giornata della Memoria: medaglie per gli ex deportati di Monza e Brianza
Monza Prefettura Festa della Repubblica Consegna onorificenza al merito (Foto by Fabrizio Radaelli)

Giornata della Memoria: medaglie per gli ex deportati di Monza e Brianza

Sarà una sorta di staffetta ideale tra gli anziani, gli adulti e i giovanissimi quella organizzata domenica 27 gennaio dal prefetto Giovanna Vilasi per celebrare la giornata della Memoria: medaglie per 14 ex deportati ed ex internati di Monza e Brianza.

Sarà una sorta di staffetta ideale tra gli anziani, gli adulti e i giovanissimi quella organizzata domenica 27 gennaio dal prefetto Giovanna Vilasi per celebrare la giornata della Memoria. Alle 10.15, al teatro Manzoni, la consegna delle medaglie d’onore ai figli e ai nipoti di 14 ex deportati ed ex internati, militari e civili, che si sono opposti alla dittatura o si sono rifiutati di combattere al fianco delle truppe nazifasciste sarà scandita dalle letture e dai brani musicali eseguiti dagli studenti di istituti di Monza, di Lazzate e di Lissone che proporranno alcune testimonianze e riflessioni sugli orrori della Shoah e sulle nefandezze provocate dalle leggi razziali. L’onorificenza, attribuita dal presidente della Repubblica, rappresenta un riconoscimento a chi oltre settant’anni fa ha lottato e sofferto per riaffermare i valori della libertà e della democrazia: tra loro ci sono migliaia di italiani costretti a lavorare in condizione di schiavitù nelle fabbriche tedesche.

Domenica la medaglia sarà ritirata dalla monzese Teodolinda Governari in memoria del papà Pilade. Il suo dramma e le sue sofferenze sono simili a quelli patiti dai sovicesi Giovanni e Vincenzo Canzi, Luigi Corbetta, Carlo Mariani, Francesco Villa, dal seregnese Giovanni Dosi, dai giussanesi Aldo Mariani e Giovanni Molteni, dal caratese Oreste Mariani, dal triuggese Paolo Sala, dal sevesino Luigi Villa, da Donato Marra e Cesare Zoppellaro di Bovisio Masciago.

Le altre iniziative. La biblioteca di Triante celebra giovedì la Giornata della memoria con un doppio spettacolo dedicato agli studenti delle sei classi quinte della primaria dell’istituto comprensivo Don Milani. Alle 9 e alle 11 andrà in scena lo spettacolo “Per non dimenticare”, a cura del Teatro del Vento. Un appuntamento pensato per i ragazzi ma aperto a tutta la cittadinanza.

L’associazione culturale San Fruttuoso partecipa alle commemorazioni per la Giornata della memoria. Il 27 gennaio, dalle 9, sarà possibile vedere l’esposizione dei pannelli, curati dall’Anpi, con le storie dei deportati monzesi, appesi sulla cancellata del parco Ronchi e per le vie del quartiere. Alle 16, nella sede, proiezione del film “La verità negata”.

Dopo il successo dell’incontro, il 18 dicembre scorso, tra 800 studenti delle scuole secondarie di Monza e Brianza e la senatrice Liliana Segre, sopravvissuta all’orrore di Auschwitz, da sabato tutte le scuole che ne faranno richiesta potranno ricevere una chiavetta con il video e la testimonianza della senatrice (GUARDA il servizio del Cittadino). Il video è stato girato da Paolo Pioltelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA