Falsi incidenti per avere i rimborsi

Due brianzoli denunciati per truffa

Falsi incidenti per avere i rimborsi  Due brianzoli denunciati per truffa

Simulavano gli incidenti, con danni sia materiali ai veicoli che lesioni personali (in particolare colpo di frusta), per ottenere i rimborsi dalle assicurazioni. Nove denunciati, due sono brianzoli,

Simulavano gli incidenti, con danni sia materiali ai veicoli che lesioni personali (in particolare colpo di frusta), per ottenere i rimborsi dalle assicurazioni. I carabinieri della stazione di Costa Masnaga, in provincia di Lecco, hanno denunciato per truffa in concorso 9 persone, tra queste un pregiudicato 30enne di Nibionno, un 30enne di Giussano e un 40enne residente a Briosco.

Le indagini erano partite a seguito di alcuni accertamenti a carico dell’indagato di Nibionno per un’altra attività illecita per cui veniva sottoposto a perquisizione domiciliare. Durante la perquisizione i carabinieri rinvenivano anche otto constatazioni amichevoli di incidenti stradali, tutti avvenuti tra il febbraio 2010 e gennaio 2011 con coinvolto sempre il trentenne. Un particolare che insospettiva i militari che sequestravano tutta la documentazione: Ulteriori indagini hanno permesso di identificare le altre otto persone e le compagnie assicuratrici coinvolte.

Gli approfondimenti permettevano inoltre di appurare come in realtà sei degli otto incidenti non si erano mai verificati, mentre gli altri due avevano avuto una dinamica differente da quanto denunciato. Attese le querele dalle compagnie assicuratrici interessate, nel frattempo informate dai carabinieri di Costa Masnaga, i militari hanno formalizzato la denuncia nei confronti di tutti i responsabili che in accordo col trentenne di Nibionno avevano simulato gli incidenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA