Estate da tutto esaurito al Parco Tittoni di Desio, ma non mancano le polemiche
Serata di apertura a Parco tittoni (Foto by Paola Farina)

Estate da tutto esaurito al Parco Tittoni di Desio, ma non mancano le polemiche

Nel weekend Festival delle Paste romane. In serata si terrà la “Poetry slam”, la sfida tra i poeti, mentre domenica 5 luglio è in programma un omaggio a Fabrizio De Andrè. Il Movimento 5 Stelle chiede chiarezza sul bando di assegnazione e medita di rivolgersi a Anac e Conte dei conti.

Ha già registrato il tutto esaurito, in alcune serate, Parco Tittoni di Desio: la stagione estiva è partita venerdì scorso. Una stagione diversa, con un programma “ridotto” rispetto alle altre edizioni, nel rispetto delle regole anticontagio. Oggi, sabato 4 luglio, inizia uno dei “week end gastronomici”, con il Festival delle Paste romane. In serata si terrà la “Poetry slam”, la sfida tra i poeti, mentre domenica 5 luglio è in programma un omaggio a Fabrizio De Andrè. Martedì 7 luglio cinema all’aperto con la proiezione di “Joker” , mentre mercoledì 8 si esibirà Fabrizio Pollio, introdotto da Massimo Zuin. Venerdì 10 serata dedicata alla canzone milanese.

La rassegna, promossa da Mondovisione Onlus e Arci Tambourine, quest’anno si intitola “Al quadrato”. Lo spazio è diviso in due aree: la prima, adiacente al bar e alla cucina, è a ingresso libero e dedicata al ristoro; la seconda, dedicata a cinema e concerti, si trova di fronte alla scalinata di accesso alla villa, con posti a sedere su prenotazione, a ingresso libero o a pagamento a seconda degli spettacoli. La prenotazione è fortemente consigliata ( www.parcotittoni.it).

E come ogni anno, non mancano le polemiche. Il Movimento 5 Stelle chiede chiarezza sull’assegnazione del bando alla cooperativa Mondovisione. «Come mai le date dei documenti che sono serviti ad assegnare il bando sono tutte sballate? Per esempio, la determina che chiede il parere legale è dell’8 giugno mentre il parere è datato 5 giugno, prima della richiesta. Una cosa del genere, insieme ad altre incongruenze, fa pensare che fosse già tutto deciso» scrivono i pentastellati sul loro blog, spiegando che stanno valutando un esposto ad Anac e alla Corte dei Conti.

Quelle che diffondono i 5 stelle, dicono i referenti di Mondovisione, sono notizie false. «Mondovisione ha presentato un proprio piano di modifica post covid al piano assegnatole – dice Marco De Marco della cooperativa Mondovisione – , essendo il bando stesso oneroso per il concessionario e ritenendo che non fosse possibile mantenere le condizioni precedenti. In seguito alla richiesta di modifica, il comune ha ritenuto opportuno richiedere un parere legale che però non ci è mai stato sottoposto e del quale, tutt’oggi, non conosciamo il contenuto».

Torna a farsi sentire , come negli anni passati, anche il comitato “cittadinanza attiva villa Tittoni” con una serie di interrogativi e perplessità.

Sulle polemiche, interviene il sindaco Roberto Corti: «Che la minoranza preferisca fare opposizione invece che minoranza è un fatto noto. E siccome non possono dire che la stagione estiva di Parco Tittoni non è bella e gradita, si attaccano ad altro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA