“Didattica Mac in un click”, alla scoperta della storia del museo di Lissone
Lissone Mac Museo arte contemporanea Mostra raccolte design (Foto by Fabrizio Radaelli)

“Didattica Mac in un click”, alla scoperta della storia del museo di Lissone

Al via dal 5 marzo il secondo ciclo del programma di attività artistico-didattiche online e gratuite sul sito ufficiale e il canale YouTube del Comune. La proposta si arricchisce e si estende a bambini e ragazzi di tutte le età.

Da venerdì 5 marzo prenderà il via il secondo ciclo di “Didattica Mac in un click”, il programma di attività artistico-didattiche rese disponibili on line e fruibili gratuitamente tramite il sito ufficiale e il canale YouTube del Comune di Lissone (https://www.youtube.com/channel/UC9pRf7jOzeGFwz1Ytsv6dJA). Una formula digitale per il Museo di Lissone che dà seguito al riscontro positivo della prima serie di tutorial creativi per l’infanzia realizzati in collaborazione con la cooperativa sociale Eos.

Con questo secondo ciclo, la proposta didattica si arricchisce e si estende a bambini e ragazzi di tutte le età, andando ad abbracciare il target adolescenziale e giovanile, offrendo la possibilità di “vivere” il Museo all’insegna della creatività seppur a distanza.

Nel mese di marzo si susseguiranno online una serie di appuntamenti liberamente accessibili grazie a video condotti dagli operatori didattici all’interno degli spazi museali.

«In questo difficile periodo in cui i DPCM che si susseguono guidano le aperture e le chiusure del Museo, torniamo ad aprire virtualmente le nostre porte - sottolinea l’assessore alla cultura di Lissone, Alessia Tremolada - abbattendo ogni distanziamento, in un rapporto di continuità e scambio, dove ogni partecipante diventa co-protagonista».

Si inizia con due visite virtuali dal titolo “Una finestra aperta sul MAC”, che “da dentro” trasporteranno i partecipanti alla scoperta della storia del Museo: i due contributi video raccontano da vicino la prestigiosa collezione storica del “Premio Lissone”, attraverso la lettura dei più significativi capolavori esposti negli spazi del Museo.

A seguire saranno proposte attività artistico-laboratoriali che si potranno seguire facilmente da pc, tablet o smartphone. Si proseguirà martedì 9 marzo con “Corpo a corpo con l’arte” (target d’età: 14-18 anni), in cui il corpo diventerà il principale strumento per la creazione dell’opera, analizzando le tecniche e i particolari materiali utilizzati da Yves Klein e David Hammons. Terzo appuntamento (11 marzo) con “Il corpo in esplorazione” (11-14 anni), un laboratorio che guarda più da vicino al mondo della performance, mediante l’esempio offerto dall’artista Valie Export che utilizza il corpo come principale strumento di esplorazione dello spazio.

Durante gli incontri, bambini, ragazzi e adolescenti saranno guidati nella realizzazione di un’opera declinata nei linguaggi dell’Arte Contemporanea, attraverso la sperimentazione di diverse tecniche e materiali, dall’uso del corpo come strumento pittorico alla realizzazione di composizioni astratto-materiche all’applicazione di tecniche di stampa creativa, come il monotipo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA