Desio, disagi in stazione: pendolari a terra per i treni che arrivano e partono in anticipo
Desio - stazione ferroviaria

Desio, disagi in stazione: pendolari a terra per i treni che arrivano e partono in anticipo

È capitato mercoledì mattina alla stazione di Desio e, a quanto pare, non è la prima volta: treni che partono in anticipo rispetto all’orario previsto e lasciano a piedi i pendolari.

Treni che partono in anticipo rispetto all’orario previsto e lasciano a piedi i pendolari. Succede anche questo. Non solo i cronici ritardi, ma anche gli anticipi sulla tabella di marcia provocano disagi ai viaggiatori. È capitato mercoledì mattina alla stazione di Desio e, a quanto pare, non è la prima volta.

LEGGI Trenord sui treni in anticipo a Desio: «Partenza corretta e puntuale»

«Da diversi mesi accade che i treni della fascia dei pendolari arrivino in anticipo in stazione e chiudano le porte, impedendo a chi arriva di salire sulle carrozze, e partano prima dell’orario previsto», scrive la desiana Maria Rita Spagnuolo, pendolare da 18 anni, in una email di reclamo inviata a Trenord subito dopo l’ennesimo disagio.

Mercoledì mattina infatti la desiana, insieme ad altri pendolari, è arrivata in stazione e ha trovato il treno in partenza già con le porte chiuse, qualche minuto prima rispetto all’orario previsto. I viaggiatori hanno chiesto di riaprire le porte per poter salire, ma il convoglio è ripartito verso Milano, lasciando diverse persone sulla banchina e costringendole così ad aspettare il treno successivo, mezz’ora dopo.

«Treno delle 8.24 arrivato a Desio alle 8.21 e alle 8.22 aveva già chiuso le porte ed è partito, nonostante la gente provasse ad aprire la porta per salire – sottolinea la pendolare desiana nella sua lettera di reclamo - Treno successivo 30 minuti dopo. Ho notizia che la nostra non è l’unica stazione in cui accade. Ma come può essere? Dai ritardi cronici, siamo passati ai treni fantasma. Sarà Trenord a ripagarmi dei 45 minuti di ritardo con cui entrerò in ufficio? Immagino di no. È vergognoso e inaccettabile, non c’è rispetto per le persone»

Trenord fa sapere di aver fatto una verifica e che il treno in questione risulta partito regolarmente alle 8.24.


© RIPRODUZIONE RISERVATA