Da esubero Carrier a edicolante ad Arcore: il chiosco di via Parini cambia volto

Da esubero Carrier a edicolante ad Arcore: il chiosco di via Parini cambia volto

Da esubero della Carrier di Villasanta a edicolante di Arcore: è questo il futuro di Giovanni D’Aurea, uno degli esuberi della storica azienda. Ha rilevato il chiosco di via Parini (altrettanto storico) di Irma Gridel e Marinella Mandelli.

Da esubero della Carrier di Villasanta a edicolante di Arcore: è questo il futuro di Giovanni D’Aurea, uno degli esuberi della storica azienda villasantese che ha dovuto inventarsi una nuova vita dopo la chiusura della società.

D’Aurea, monzese, ha deciso di subentrare a Irma Gridel e alla figlia Marinella Mandelli che hanno gestito il chiosco per 41 anni. Il suo arrivo è stato salutato sui social dagli arcoresi, molto affezionati all’edicola che si trova in via Parini, vicino al polo scolastico.
«Un’altra istituzione va in pensione (fa pure rima), godetevela il più a lungo possibile- ha scritto uno dei tanti clienti nel gruppo di “Sei di Arcore se” - Buon inizio Giovanni, dovrai abituarti al mio cucciolo che correva per salutare e giocare con Irma».

L’ex lavoratore Carrier ha raccontato di aver deciso «di intraprendere questa strada anche perché mi trovo ormai in mobilità da qualche tempo».

«Tenere aperta un’edicola richiede un notevole impegno, perché vuol dire alzarsi presto tutti i giorni però davanti al nostro chiosco sono passate almeno tre generazioni di arcoresi – ha detto Mandelli, oggi 61enne - Agli inizi venivano a comprare i giornali le mamme coi figli, ora quei figli hanno messo al mondo altri bimbi che ci vengono a trovare. Negli anni c’è stato sicuramente un calo nelle vendite soprattutto dei quotidiani, però abbiamo saputo puntare anche su altri prodotti come ad esempio le figurine per i bambini, perché nel nostro quartiere c’è una concentrazione di giovani famiglie con figli piccoli o anche di genitori che portano a scuola gli alunni».

L’idea di aprire un chiosco di giornali nel ’76 era partita dalla signora Gridel, che tra qualche mese festeggerà gli 80 anni, perché quella zona quattro decenni or sono era in forte sviluppo ed era già caratterizzata dalla presenza delle scuole medie e delle elementari. Nel 1984 la figlia, dopo aver fatto un altro percorso lavorativo, ha iniziato a collaborare con la madre portando avanti un’attività sicuramente impegnativa. Intanto in questi primi giorni Mandelli sta affiancando D’Aurea per insegnargli tutti i trucchi del mestiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA