Croce Bianca Giussano, il pranzo di Natale è a domicilio: 180 pasti per stare insieme a distanza
Giussano pranzo sociale 2020 Croce Bianca a domicilio presidente Matteo Ballabio (Foto by Edoardo Terraneo)

Croce Bianca Giussano, il pranzo di Natale è a domicilio: 180 pasti per stare insieme a distanza

La Croce Bianca di Giussano ha scelto una formula a distanza per festeggiare il Natale con un grande pranzo anche nel 2020: domenica 20 dicembre consegnati 180 pasti al domicilio dei volontari e dei loro famigliari.

Pranzo sociale a distanza, ma tutti insieme. È la formula scelta dalla Croce Bianca di Giussano per festeggiare il Natale con un grande pranzo anche nel 2020: questa volta però ognuno a casa propria nel rispetto delle normative anticovid. Si sono accese le cucine della Frigerio Carni di Gianni Frigerio (che ha messo a disposizione la materia prima) e i volontari si sono messi al lavoro per preparare pizzoccheri, cotechino e lenticchie.

Giussano pranzo sociale 2020 Croce Bianca a domicilio vice presidente Massimo Terraneo

Giussano pranzo sociale 2020 Croce Bianca a domicilio vice presidente Massimo Terraneo
(Foto by Edoardo Terraneo)

Che poi sono stati consegnati dal direttivo agli iscritti: in tutto 180 pasti e 80 consegne a casa dei volontari e dei loro famigliari, documentate con foto per realizzare un collage ricordo. Impegnati i consiglieri, il presidente e il comandante.

In clima natalizio, la Croce Bianca giussanese ospita fino alla vigilia di Natale la cassetta per le letterine a Babbo Natale.

Guarda al 2021 invece il servizio civile. Il progetto è stato finanziato e, in attesa che venga pubblicato il Bando, si rivolge a ragazzi tra i 18 e 28 anni che vogliano fare un’esperienza di un anno con l’associazione di volontariato: “Ti aspettiamo in sede per candidarti a essere uno dei 2 ragazzi che potranno svolgere Servizio Civile presso la nostra Sezione a Giussano”, fa sapere la Croce Bianca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA