Covid e scuola, in Lombardia l’accordo coi pediatri per la gestione di elementari e medie -       VIDEO
Scuola classe covid coronavirus studenti bambini - foto creata da freepik/it.freepik.com

Covid e scuola, in Lombardia l’accordo coi pediatri per la gestione di elementari e medie - VIDEO

C’è il progetto regionale che prevede una stretta collaborazione tra Ats, pediatri (su base volontaria) e scuole primarie e secondarie di primo grado per la gestione dell’epidemia da Covid-19.

Si chiama “Adotta una scuola” ed è il progetto regionale che prevede una stretta collaborazione tra Ats, pediatri di Libera Scelta/Pediatri di Famiglia (PdF) e scuole primarie e secondarie di primo grado per la gestione dell’epidemia da Covid-19.

Alla scuola primaria secondo le regole ministeriali è prevista la sorveglianza attiva con la presenza di un caso positivo in classe e la quarantena per dieci giorni con due positivi. E in una fascia d’età che si sta vaccinando ormai da un mese (dal 16 dicembre) sono diverse le voci che chiedono una revisione del protocollo.

L’accordo integrativo regionale prevede di promuovere tra i pediatri di libera scelta, e su base volontaria, l’effettuazione dei tamponi antigenici n ambulatorio a favore dei minori in carico per casi sintomatici, chiusure isolamento e chiusure quarantena, T0 e T5. Le Ats si impegnano ad una azione di promozione presso le amministrazioni locali per l’utilizzo di spazi pubblici limitrofi agli ambulatori dei pediatri.

Con il progetto ‘Adotta una scuola’ un pediatra (o più di un pediatra per le scuole/plessi popolosi) ‘adotterebbe’ una scuola nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, per fornire supporto con presidi settimanali, attraverso l’esecuzione di tamponi per gli alunni/studenti e consulenza e informazioni a favore del personale scolastico.

”I pediatri che intendono aderire comunicano all’Ats la propria disponibilità (minimo 3 ore consecutive a settimana in un’unica giornata presso la sede di un istituto comprensivo individuato) - si legge in una nota della Regione - Le Ats supportano e facilitano il coordinamento delle attività tra pediatri e Istituto comprensivo e, tramite il ‘portale scuola’, garantiscono l’emissione di provvedimenti di quarantene e di sorveglianze. Le Asst possono collaborare mettendo a disposizione negli istituti più grandi, personale infermieristico di supporto, in particolare infermieri di famiglia”.

E poi: “L’attività di registrazione dell’esito dei tamponi è a carico di personale amministrativo di Ats e dell’istituto comprensivo, che provvede anche all’eventuale convocazione degli alunni/studenti che necessitino di essere testati”.

La partecipazione all’iniziativa ‘Adotta una scuola’ e all’esecuzione di tamponi in studio varrà come adesione al progetto di Governo Clinico 2022. I pediatri partecipanti non avranno obbligo di aderire ai progetti di Governo Clinico che verranno inseriti nell’Accordo Integrativo Regionale 2022 per la Pediatria di Famiglia. Viene inoltre regolamentata la partecipazione dei pediatri alla campagna vaccinale sia all’interno dei loro ambulatori, sia presso gli hub vaccinali regionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA