Covid, 54 ricoverati all’ospedale San Gerardo di Monza (+12): il bollettino aggiornato. Il prof Bonfanti: «Una fase decisiva»
Ospedale san Gerardo (Foto by Fabrizio Radaelli)

Covid, 54 ricoverati all’ospedale San Gerardo di Monza (+12): il bollettino aggiornato. Il prof Bonfanti: «Una fase decisiva»

Sono 54 pazienti ricoverati per covid all’ospedale San Gerardo di Monza, nella metà dei casi (27) si tratta di persone non vaccinate. Il direttore dell’Unità operativa di Malattie Infettive spiega la situazione: «Vale la pena sempre ribadire che i numeri sono molto inferiori a quelli dello stesso periodo dell’anno scorso, grazie ai vaccini».

Sono 54 i pazienti ricoverati per covid all’ospedale San Gerardo di Monza, dodici in più della settimana precedente. L’età media è di 72 anni. Sono 30 nel reparto di Malattie Infettive (15 sono i non vaccinati), 8 in Pneumologia (3 non vaccinati), 8 in terapia intensiva respiratoria (4 non vaccinati) e 8 in terapia intensiva (5 non vaccinati). I non vaccinati (27) sono la metà dei ricoverati (erano diciassette su 42).

Nel 2020, il 29 novembre era stato una domenica: in provincia di Monza e Brianza si erano registrati 649 positivi (oltre 3.200 in regione), in Lombardia c’erano 907 ricoverati in terapia intensiva e in un giorno c’erano stati 135 morti.

“Il numero dei ricoveri sta aumentando e questo è in relazione ad una fase epidemica che è crescente in tutto il paese. - spiega il professor Paolo Bonfanti, direttore unità operativa di Malattie Infettive - Vale la pena sempre ribadire che i numeri sono molto inferiori a quelli dello stesso periodo dell’anno scorso, grazie ai vaccini. L’indice Rt è maggiore di 1 e questo significa che anche nei prossimi giorni i casi sono destinati a crescere. Gli effetti delle nuove misure applicate (Super Green Pass) li vedremo solo dopo due settimane dalla applicazione. Quindi è importante ribadire in questa fase, oltre all’adesione alla campagna vaccinale, l’osservanza delle misure di contenimento di base (mascherina negli ambienti chiusi, evitare assembramenti e igiene delle mani). Siamo in una fase decisiva: intravvediamo uno spiraglio per la fine della pandemia ma stiamo ancora attraversando il guado”.

Nella settimana dal 22 novembre al 28 novembre hanno avuto accesso al pronto soccorso 1.694 pazienti: 152 con sintomatologia Covid e 32 ricoverati. Si sono registrati sette decessi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA