Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 20 febbraio 2020 (con un lieto fine)
prima pagina il Cittadino giovedì 20 febbraio 2020 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 20 febbraio 2020 (con un lieto fine)

La querela dell’amministrazione comunale di Monza al Partito democratico per vicende legate all’appalto rifiuti in apertura del Cittadino di Monza di giovedì 20 febbraio 2020. E poi il lieto fine della ricerca del signor Francesco Battista.

Le scintille tra l’amministrazione comunale di Monza e il Partito democratico in apertura del Cittadino di Monza di giovedì 20 febbraio 2020. La giunta ha querelato il Pd in merito alla querelle sull’appalto rifiuti. Dopo la svolta sull’assegnazione del servizio di raccolta dell’immondizia, un post dei dem su Facebook (dove si ricorda lo scandalo Clean City) scatena la reazione: “Illazioni gravissime”.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE Leggi il Cittadino di giovedì 20 febbraio 2020 a 0,99 cents

prima pagina il Cittadino giovedì 20 febbraio 2020

prima pagina il Cittadino giovedì 20 febbraio 2020

E prima di tutte le altre notizie, il lieto fine: perché si è messa in contatto con la redazione la donna cercata dal signor Francesco Battista che nel 1963 la salvò, neonata, dalle acque del Lambro. “Penso di essere quella persona”, ha detto chiamando il Cittadino una settimana dopo l’appello. Francesco, 83 anni, e Annunciata si sono incontrati e abbracciati. In edicola tutta la storia.

In cronaca nera e giudiziaria
l’allarme truffatori: tre casi in pochi giorni nei quartieri di Triante e San Fruttuoso. Anziani derubati di soldi e gioielli con il trucco dell’acqua contaminata da mercurio.

Poi la rapina nel parchetto con il responsabile tradito dalla t-shirt colorata che non è passata inosservata.

Un’inchiesta analizza il rapporto tra ragazzi, alcolismo e dipendenze secondo i dati di un allarme lanciato dagli esperti. Sempre più giovanissimi a caccia di esperienze sempre più estreme.

In primo piano l’appello di padre Frigerio di Regina Pacis che in consulta di quartiere ha chiesto al Comune un impegno maggiore per le famiglie a rischio povertà. La notizia passa anche attraverso le storie fragili di padri separati.

La cronaca. La città continua a interrogarsi sulla tragedia che ha colpito il liceo Frisi, con due studenti morti suicidi in tre settimane. Gli ex studenti hanno scritto ai loro omologhi di oggi: “Fate fronte comune”. E altre due scuole attivano un supporto psicologico per i ragazzi.

In tema di scuole, e di scelte, il Cittadino riporta il boom di iscrizioni per il liceo artistico Valentini e il liceo musicale Zucchi.

Non si placano le reazioni al sondaggio anonimo secondo cui 1 dipendente su 10 avrebbe assistito a episodi di corruzione in municipio. Parla l’assessore alla legalità che racconta: «Il nostro impegno».

Le storie. Nell’anniversario della morte, il Cittadino ha ricostruito quando il presidente Sandro Pertini arrivò a Monza per assistere a un Gran premio. Con il ricordo speciale di una bambina che venne portata da lui. Oggi gestisce un ristorante ed è tornata con la memoria a quei giorni.

Il CittadinoPiù apre con un approfondimento sul fenomeno della contraffazione alla luce di un nuovo sequestro della Guardia di finanza.

La rubrica Innovazione racconta le radici brianzole della startup che ha creato la gomma da masticare che favorisce la concentrazione e che ha conquistato anche Zlatan Ibrahimovic.

All’interno del giornale l’inserto gratuito “Oltre i confini”, il giornale interamente scritto dai detenuti del carcere di Monza: l’orgoglio e la voglia di riscatto attraverso storie, riflessioni, racconti e poesie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA