Coronavirus, un morto a Usmate e uno a Solaro.   Fontana: «I posti in rianimazione stanno finendo».  Alle 18.45 di domenica 15 flash mob: applausi al balcone per ringraziare chi lavora negli ospedali. Da domani consulenza gratuita degli psicologi. Arcore: 5 persone ricoverate ma non in condizioni critiche. Lissone: casi in aumento. A Sovico primo caso e 8 in quarantena. Besana: 6 contagiati.
sovico 2 (Foto by La giunta di Sovico riunita con protezione civile, polizia locale e funzionari comunali)

Coronavirus, un morto a Usmate e uno a Solaro. Fontana: «I posti in rianimazione stanno finendo». Alle 18.45 di domenica 15 flash mob: applausi al balcone per ringraziare chi lavora negli ospedali. Da domani consulenza gratuita degli psicologi. Arcore: 5 persone ricoverate ma non in condizioni critiche. Lissone: casi in aumento. A Sovico primo caso e 8 in quarantena. Besana: 6 contagiati.

Il sindaco di Besana in Brianza Emanuele Pozzoli ha annunciato ufficialmente che le persone residenti in paese risultate positive al coronavirus sono salite a 6. Ha esortato inoltre a fare affidamento solo sulle notizie ufficiali

ore 18 Ad Arcore cinque persone ricoverate ma non in condizioni critiche, non in terapia intensiva, 22 sono a casa in sorveglianza attiva

ore 17.30 «Abbiamo avuto conferma dalle autorità sanitarie quest’oggi di un terzo contagio da coronavirus a Solaro. Purtroppo però le condizioni del nostro concittadino ricoverato all’ospedale di Saronno si sono aggravate ed è deceduto a causa delle complicazioni dovute alla malattia» La comunicazione è del sindaco di Solaro Nilde Moretti.

«Come Sindaco e a nome della Giunta e dell’Amministrazione Comunale, voglio esprimere la nostra più sentita vicinanza alla famiglia, ma vorrei che tutta Solaro si unisse alle condoglianze ad una donna, una moglie, che ha perso il marito senza poterlo salutare un’ultima volta e sta attraversando ora un momento di smarrimento e dolore che noi tutti condividiamo. Per questo oggi è una giornata di cordoglio cittadino, un cordoglio che noi tutti speriamo di non dover più rivivere».

Ore 17.10 Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana ha ribadito le condizioni critiche in questo momento della sanità lombarda. I contagi stanno aumentando e i posti in rianimazione diminuiscono. La Regione ha un progetto alternativo per realizzare il quale però c’è bisogno di respiratori che in questo momento non ci sono.

Fontana e l’assessore, Stefano Bruno Galli, a nome di tutta la Giunta esprimono “profondo cordoglio” per la scomparsa, in seguito alle conseguenze del causa del virus, di Vittorio Gregotti, “illustre architetto e urbanista che ha disegnato e realizzato capolavori in ogni angolo del mondo, riservando alcune delle sue opere piu’ note proprio alla nostra Lombardia, come il teatro degli Arcimboldi o il nuovo edificio universitario della Bicocca, nella sua Milano, o all’ampliamento del museo d’arte moderna e contemporanea all’Accademia Carrara di Bergamo”. Suoi anche il centro culturale Belem di Lisbona o il quartiere Pujiang a Shangai o ancora gli stadi di Barcellona e di Genova. Gregotti era un artista che sapeva coniugare la bellezza e il futuro alla concretezza e alla fruibilita’ nel presente, un architetto che disegnava opere per le citta’ e per la gente, per viverle quotidianamente. Ineguagliato rimane il suo testo ’Il territorio dell’architettura’”.

“Lo ricorderemo come merita - concludono Fontana e Galli - e proporremo che gli sia intitolato al piu’ presto un edificio che aveva progettato. Ci impegniamo anche a far realizzare una mostra che ricordi le sue opere in tutto il mondo, perche’ i giovani possano studiarlo e conoscerlo ancora meglio”.

ore 16.50 “E’ di poche ora fa l’annuncio del primo decesso nel nostro Comune per Coronavirus. È una notizia terribile, che stravolge ancor di più la nostra quotidianità. In questo momento di sconforto, esprimo a nome mio, di tutta l’amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza di Usmate Velate la vicinanza ai famigliari della persona scomparsa e rivolgo loro le più sentite condoglianze”. Così il sindaco di Usmate Lisa Mandelli che ha annunciato la tragica notizia della prima vittima nel suo Comune: “È il momento di unirci tutti insieme in un ideale abbraccio – aggiunge il primo cittadino – di continuare a sentirci parte di una comunità pur in un momento in cui siamo forzatamente divisi”. I morti in Brianza diventano 8.

La Mandelli ribadisce la necessità di stare in casa e assicura controlli rigorosi: “Su questo punto voglio essere ancora più chiara: i contagi, devo ribadirlo ancora una volta, diminuiscono se tutti noi facciamo delle scelte consapevoli - conclude il Sindaco – gli agenti del Comando di Polizia Locale stanno lavorando intensamente per far rispettare il Decreto ed hanno già raccolto alcune autocertificazioni di persone trovate sul territorio comunale. Lo ripeto: chi verrà trovato fuori dalla propria abitazione senza una reale motivazione, verrà denunciato per violazione del Codice Penale”.

ore 16.50 “Ancora una volta desidero ringraziare tutti coloro che stanno aiutando con azioni concrete Regione Lombardia. Il popolo della solidarieta’, a livello nazionale e internazionale, e’ davvero vastissimo e ci da’ ulteriore forza per andare avanti con la massima determinazione nella battaglia contro il virus”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. “Oggi rivolgo un ringraziamento particolare all’Inter. La societa’ del presidente Zhang ci ha comunicato di aver messo a disposizione dell’Ospedale di Bergamo 65.000 mascherine e 21.600 a quello di Lodi. Azioni utili e importanti per chi, in prima linea, da giorni fa turni massacranti per fronteggiare l’emergenza”.

ore 16 Nuovo aggiornamento anche per Lissone: dopo i 9 casi annunciati sabato 14 il sindaco ha reso pubblico che i casi sono aumentati senza dire però di quanto: «Inutile continuare a dire i numeri, il trend però è in aumento».

Concetta Monguzzi ha anche risposto in un video ad alcune domande ricorrenti: ha annunciato che insieme a Gelsia Ambiente, che serve 20 comuni della zona ,si sta pensando a una sanificazione specializzata di strade e piazze. Il Comune ha chiesto alle autorità se fosse necessario un simile intervento, nessuno ha risposto. Sta valutando comunque se procedere in questo senso. Altri comuni come Cesano Maderno sembrano orientati, almeno per il momento, a non ricorrere a questa misura.

Il sindaco ha ribadito l’apertura dei mercati rionali, solo per gli alimentari e tenendo le dovute distanze, la possbilità di passeggiate o pratica sportiva solo se in solitaria e l’accesso al cimitero solo per le sepolture alle quali possono partecipare solo gli “intimi” della persona deceduta, tenendosi a distanza.

Il Governo si pronuncerà nei prossimi giorni annunciando provvedimenti per sostenere famiglie, commercio e imprese. Il Comune sta già pensando a suoi interventi di sostegno in questi campi

ore 15.30 Da lunedì 16, intanto, per i cittadini residenti nei comuni Desio, Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate, Muggiò, Nova Milanese, Varedo, è attivo un servizio telefonico di consulenza gratuita con psicologi esperti per un supporto psicologico contro il coronavirus. Il servizio è operativo tutti i giorni: mattina (ore 9 - 12:30) 0362391775; pomeriggio (ore 14 - 17) 0362391776

ore 15.10 Un invito partito dalla pagina facebook della Provincia per far sentire al voce della #Brianza e ringraziare medici, infermieri, personale ospedaliero, volontari, e a tutti coloro che stanno permettendo al territorio di resistere mostrando il volto forte e generoso della sua gente. Ma anche per chi ha accolto di #STAREACASA per dare una mano al sistema sanitario e contribuire a fermare il contagio.

Lo sottoscrivono i sindaci di Monza e Brianza invitando tutti a darsi appuntamento alle 18.45 per far partire da tutte le case un forte applauso “per urlare il nostro grazie e per sentirci così uniti e parte di una comunità”

Le istituzioni ci sono: #fermiamoloinsieme: la pagina della Provincia è pronta a ospitare foto con tag. “L’immagine -spiegano gli organizzatori- può contenere: il seguente testo “Provincia Monza Brianza Grazie Brianza! Un applauso di gratitudine ai medici, agli infermieri, a tutto il personale ospedaliero, ai volontari e a tutti coloro che stanno permettendo a questo territorio di resistere mostrando il volto forte e generoso della sua gente.

ore 13.50 Il sindaco di Sovico annuncia che nel territorio comunale ci sono 8 persone in sorveglianza assistita (quarantena). Non sono positive al virus COVID-19, ma hanno avuto contatti con soggetti contagiati.

«Sono stata altresì avvisata personalmente, da parte di un suo famigliare -spiega il primo cittadino Barbara Magni- della positività al virus COVID-19 di un nostro concittadino, al momento ricoverato presso una struttura ospedaliera. I soggetti venuti a stretto contatto con lo stesso sono stati posti in isolamento volontario controllato. Ho provveduto in data odierna ad attivare il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) composto da Amministrazione Comunale, Responsabili di settore interessati, Polizia Locale e Protezione Civile, per affrontare l’emergenza secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti»

Oltre all’invito a restare in casa il Comune ricorda che è stato attivato e messo a disposizione per i cittadini over 65 anni e per tutti coloro che dovessero trovarsi privi di assistenza, il numero telefonico 039.9082245 per l’attivazione della consegna pasti, dell’aiuto a fare la spesa e del supporto e assistenza per necessità improrogabili e supporto psicologico.

Il numero telefonico 039.2075074, invece, è per i soli casi di persone messe in quarantena con necessità di approvvigionamento di medicinali e generi alimentari.

Intanto a Macherio c’è apprensione per le condizioni di salute di don Luigi Sala. Don Ivano, della comunità pastorale Maria Vergine Madre dell’ascolto, ha esposto un cartello in cui si annuncia che don Luigi è ricoverato in ospedale (senza specificare per cosa) e che si attendono notizia dai medici, invitando a pregare per lui.

A Biassono, intanto, da ieri, sabato 14, i contagiati sono diventati 4. A Seregno ieri (sabato) i contagiati sono saliti a 10 ma c’è il primo guarito.

ore 12.50 Un gruppo di lavoro dell’amministrazione comunale di Bellusco ha preparato e messo on line domenica 15 marzo la Pagina Facebook Bellusco. Segni di comunità

“ Viviamo giorni che entreranno nella Grande storia del mondo e delle nostre vite – spiega il sindaco Mauro Colombo - . Giorni che non dimenticheremo. Risuonano parole come emergenza, limitazioni, chiusure. Giorni in cui ci viene chiesto di restare a casa. Questa pagina vuole provare a mantenere vivo, in modo lieve ma non leggero, il nostro senso di comunità. Con pensieri, piccoli giochi, appuntamenti, che riguardano la nostra Bellusco. La pagina è curata da un gruppo di lavoro dell’amministrazione comunale ma è aperta al contributo di tutti”.

Sono 6 gli appuntamenti quotidiani programmati per iniziare:

7.30 Goooood morning Bellusco: un pensiero per iniziare bene la giornata.

10 Machebellugioco: giocare, ridere pensare. Il Tema? Bellusco. Ma non solo.

12 Si può fare:brevi racconti su chi ha pensato che una porta chiusa è un’altra porta che si apre

14.30 Specie di spazi: indovina l’angolo di Bellusco

16 Siamo cresciuti così: viaggi semiseri tra giochi, ricordi, amarcord

18.30 #andratuttobeneicbelluscomezzago, frasi pensieri e contributi direttamente dalla home page del sito dell’Istituto. Il progetto è avviato in collaborazione con l’istituto.

20 Ascolta che ti leggo: audio lettura della sera curata da lettrici e lettori volontari.

Il decreto del Presidente del consiglio del 4 marzo aveva raccomandato anche i comuni di offrire attività ricreative individuali alternative a quelle che sono state annullate a causa del coronavirus

ore 12.30 Il sindaco di Besana Emanuele Pozzoli ha annunciato ufficialmente che le persone risultate positive al coronavirus residenti in paese sono salite a 6. Il 10 marzo aveva comunicato il primo caso di contagio.

Il primo cittadino ha anche invitato a non dare peso a notizie non ufficiali sul coronavirus esortando a controllare i toni del dibattito sui social.


© RIPRODUZIONE RISERVATA