Coronavirus in Brianza: morti a Lissone, Verano Brianza e Bellusco
Concetta Monguzzo, sindaco di Lissone (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Coronavirus in Brianza: morti a Lissone, Verano Brianza e Bellusco

Il bilancio dell’emergenza coronavirus in Brianza comunicata dagli amministratori tra la sera di lunedì e martedì 17 marzo porta a undici le vittime sul territorio.

Due morti a Lissone, uno a Verano Brianza, uno a Bellusco. È il bilancio dell’emergenza coronavirus in Brianza comunicata dagli amministratori tra la sera di lunedì e martedì 17 marzo.

LEGGI Tutte le notizie sull’emergenza Coronavirus a Monza e in Brianza

Il sindaco lissonese Concetta Monguzzi lo ha comunicato aggiornando sulla situazione in città: «Devo dirvi che due persone sono decedute, ci hanno lasciato. Alle loro famiglie va tutta la nostra vicinanza, un abbraccio della città, un abbraccio di affetto e un abbraccio che esprima le nostre condoglianze più vere e più sentite. Ci dispiace tantissimo. Però, questa loro morte ci deve far capir che dobbiamo tenere duro, non dobbiamo abbassare la guardia perché così la nostra città ce l’ha può fare e abbiamo un bene più grande da raggiungere e dobbiamo davvero essere tutti uniti e compatti in questo bene da raggiungere».

LEGGI Tutti gli aggiornamenti di martedì 17 marzo: una vittima anche a Veduggio con Colzano

A Lissone anche 23 persone positive: «Ci sono anche altre persone in sorveglianza attiva resto il loro domicilio. Anche verso tutte queste persone esprimo un grande sentimento di affetto e di vicinanza perché ci rendiamo conto di quello che stanno passando e della fatica e della difficoltà e stanno vivendo».

Martedì mattina Massimiliano Chiolo ha confermato la morte di un anziano, già affetto da patologie e risultato positivo al coronavirus.
Una vittima anche a Bellusco, annunciata - insieme ad altri quattro positivi (totale di cinque) - dal sindaco Mauro Colombo.

Sono undici i morti in Brianza. Si aggiungono ai casi di Desio e Concorezzo (2), Cavenago di Brianza, Seveso, Agrate Brianza e a Triuggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA