Coronavirus, Fontana e il vicepresidente della Cri cinese: «Troppe persone non rispettano le regole, dovrebbero essere più rigide»
Corornavirus conferenza Fontana 19 marzo

Coronavirus, Fontana e il vicepresidente della Cri cinese: «Troppe persone non rispettano le regole, dovrebbero essere più rigide»

Si è presentato in conferenza stampa con il vicepresidente della Croce Rossa cinese e gli interpreti per ribadire l’importanza delle misure di sicurezza e del rispetto delle regole nell’emergenza coronavirus.

Si è presentato in conferenza stampa con il vicepresidente della Croce Rossa cinese e gli interpreti: tutti con una mascherina a coprire il volto. Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha incontrato i giornalisti insieme a Sun Shuopeng, da mercoledì sera a Milano, per ribadire l’importanza delle misure di sicurezza e del rispetto delle regole nell’emergenza coronavirus. Come già nel punto stampa di mercoledì. L’ospite ha affrontato l’emergenza in Cina.

«Anche il vicepresidente della Croce Rossa Cinese cinese, Sun Shuopeng, è stupito di come ci sia ancora troppa gente per strada, di quante persone usino ancora il trasporto pubblico e del fatto che poca gente usa la mascherina. Ci ha anche detto che le misure sono troppo poco rigorose e che se non si cambia approccio il virus continuerà».

«Ancora troppa gente non rispetta le misure di sicurezza che, a mio avviso dovrebbero essere ancora più rigide», ha ribadito Sun Shuopeng.

Fontana ha annunciato che ne parlerà con il presidente del consiglio.

Nel giorno della festa del papà poi ha rivolto un «pensiero particolare a quei medici e infermieri, eroi in prima linea, che per non mettere a rischio la salute dei propri figli hanno deciso di non tornare a casa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA