Concorezzo: ecco la polenta “Nostrana” per aiutare le famiglie in difficoltà
Concorezzo polenta (Foto by Michele Boni)

Concorezzo: ecco la polenta “Nostrana” per aiutare le famiglie in difficoltà

Progetto della azienda agricola Melzi con il patrocinio del Comune, la polenta sarà distribuita a cura degli alpini a 3.50 euro a confezione. Parte del ricavato sarà devoluto al gruppo locale delle penne nere e destinato a progetti solidali.

È arrivata “Nostrana”, la polenta solidale di Concorezzo. La distribuzione sarà a cura degli alpini. Il costo è di 3.50 euro a confezione e parte del ricavato sarà devoluto, appunto, al gruppo locale delle penne nere e destinato a progetti solidali per Concorezzo. In particolare i fondi verranno usati per i pacchi alimentari da distribuire alle famiglie in difficoltà. Si tratta di un prodotto completamente made in Concorezzo.

Il progetto, che vede il patrocinio comunale, è stato portato a termine dall’azienda agricola Melzi che ha curato la semina del granoturco nel mese di aprile nei campi nella zona di via Oreno (al confine con Vimercate), oltre alla raccolta di settembre e alla macina in un mulino di Bergamo. Il 27 novembre in occasione della Castagnata, in piazza della chiesa, ci sarà il primo banchetto dove poter effettuare l’acquisto. Dai giorni successivi per acquistare “Nostrana” occorrerà prenotare via whatsapp al numero 324.9888149 e il ritiro verrà organizzato sempre tramite gli alpini.

«Con grande soddisfazione siamo arrivati alla fine di questo bel progetto che unisce la tradizione culinaria brianzola alla solidarietà - ha commentato il sindaco Mauro Capitanio -. Grazie all’acquisto di Nostrana, la polenta di Concorezzo, le persone potranno concretamente contribuire a iniziative di solidarietà organizzate dagli Alpini sul nostro territorio. Un modo bello e soprattutto buono per fare del bene. L’abbiamo ovviamente già assaggiata e la polenta di Concorezzo è di grandissima qualità e siamo certi che sarà la protagonista di tante cene e pranzi invernali nelle case dei nostri concittadini. Si tratta anche di una bella idea per i regali di Natale. Un modo per far conoscere anche ad amici e parenti lontani le bontà culinarie tradizionali del nostro territorio. Un doveroso ringraziamento al team Melzi che, fin da subito, ha voluto sposare il nostro progetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA