Cavenago Brianza, il sindaco chiude i parchi: in due giorni da 9 a 35 positivi al Covid
Cavenago di Brianza: il sindaco Davide Fumagalli

Cavenago Brianza, il sindaco chiude i parchi: in due giorni da 9 a 35 positivi al Covid

La decisione del primo cittadino Davide Fumagalli: «La situazione epidemiologica sul nostro territorio è tornata ad essere preoccupante ed a questa crescita dei casi non posso non prendere provvedimenti».

La situazione epidemiologica torna ad essere preoccupante anche a Cavenago: il sindaco chiude i parchi.La decisione è stata comunicata martedì 2 marzo, in serata, con un comunicato firmato dal primo cittadino, Davide Fumagalli,: «A seguito di settimane in cui il numero dei contagi è sempre stato sotto controllo, al di sotto della decina di casi, purtroppo devo comunicarvi un nuovo innalzamento dei contagi nel nostro paese - si legge -. Ad oggi, da comunicazione di ATS, siamo passati dai 9 concittadini positivi di domenica ai 35 casi di questa sera di cui 3 ricoverati in ospedale. La situazione epidemiologica sul nostro territorio è tornata dunque ad essere preoccupante ed a questa crescita dei casi non posso non prendere provvedimenti».

La prima decisione assunta in questo contesto riguarda proprio la chiusura degli spazi pubblici all’aperto: «Di concerto con i miei funzionari e il comandante di Polizia locale ho disposto che venga emessa domani ordinanza sindacale di chiusura dei parchi comunali - prosegue Fumagalli -. Una prima misura volta a limitare al massimo la possibilità di assembramenti, ma sicuramente insufficiente se non seguirà una collaborazione di tutti al rispetto delle disposizioni anti-covid».

Il sindaco chiude il comunicato con un appello alla cittadinanza: «Solo con l’impegno di tutti i cittadini potremo scongiurare eventuali ulteriori chiusure a livello locale da Regione Lombardia come già sta accadendo in numerosi altri comuni lombardi e che avrebbero gravi ripercussioni su cittadini e imprese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA