Carnate, deraglia un treno. Trenord spiega: si è mosso da Paderno senza personale a bordo per 10 km. Una commissione indagherà anche sul comportamento dell’equipaggio. Immagini e video
Il treno deragliato

Carnate, deraglia un treno. Trenord spiega: si è mosso da Paderno senza personale a bordo per 10 km. Una commissione indagherà anche sul comportamento dell’equipaggio. Immagini e video

Incidente ferroviario poco dopo mezzogiorno a Carnate. Un treno è deragliato. Contuso lievemente un passeggero, unico a bordo. Gravi disagi per il traffico ferroviario. Il treno ha rischiato di finire su una casa

“In merito all’incidente avvenuto questa mattina nei pressi di Carnate, Trenord precisa che a bordo era presente un solo passeggero che ha riportato lievi contusioni. Per cause da accertare, il treno 10776 si è mosso dalla stazione di Paderno senza personale a bordo (macchinista e capotreno) viaggiando per 10 chilometri circa prima di essere guidato verso un binario morto. I sistemi di sicurezza dell’infrastruttura sono entrati subito in funzione e hanno instradato il treno verso il binario tronco della stazione di Carnate. È stata immediatamente istituita una commissione interna per chiarire cause e responsabilità, fra cui il comportamento dell’equipaggio”.

La spiegazione deragliamento del treno a Carnate è quella ufficiale, di Trenord, data nel pomeriggio, dopo che la stessa Trenord un paio di ore prima aveva parlato di contusioni anche per macchinista e capotreno, che, invece, nella seconda versione non vengono indicati sul treno.

Da alcune testimonianze pare che il macchinista abbia abilitato il mezzo e si sia allontanato a prendere l’acqua alle macchinette. Il treno si è poi spostato e il dm ha predisposto itinerario verso il tronchino. Il macchinista si sarebbe ferito cercando di risalire a bordo per frenarlo. Una versione che aspetta, però conferme, anche se pare compatibile con quella ufficiale.

Il treno è deragliato poco dopo mezzogiorno di mercoledì 19 agosto. Un convoglio con sette carrozze sul quale, appunto, ci sarebbe stato solo un passeggero. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco di Vimercate, Lissone, Monza, Seregno e Carate. Tre le carrozze uscite dai binari

Un altro scorcio del treno deragliatoFoto Edoardo Terraneo

Un altro scorcio del treno deragliatoFoto Edoardo Terraneo

Gravi disagi per il traffico ferroviario nella zona. Carnate è uno snodo importante del traffico ferroviario verso Lecco e verso Bergamo.

Il treno ha abbattuto un muro di cinta della stazione e ha rischiato di finire su una casa sulla quale si stanno svolgendo accertamenti.

Il muro abbattuto in stazioneFoto Edoardo Terraneo

Il muro abbattuto in stazioneFoto Edoardo Terraneo

“Nella speranza che il bilancio non si aggravi e che le condizioni dei tre feriti, a cui va la mia vicinanza, non destino particolari preocupazioni, esprimo sconcerto per l’incidente ferroviario di stamani a Carnate. E’ la mia citta, lì siedo in consiglio comunale; conosco l’importanza di quei treni che collegano aree e distretti fondamentali per la nostra Regione, su cui viaggiano giornalmente migliaia di passeggeri. Seguiremo ogni sviluppo, saremo attenti e vigili per comprendere quali cause siano all’origine dell’incidente, perché tutelare la sicurezza di lavoratori, studenti, turisti è un imperativo di chi lavora con dedizione per il proprio territorio”.

Così il senatore brianzolo della Lega Emanuele Pellegrini.

Le carrozze deragliateFoto Edoardo Terraneo

Le carrozze deragliateFoto Edoardo Terraneo

“Sia fatta quanto prima chiarezza sulle reali cause dell’incidente - chiede il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia, Rosario Mancino - e venga previsto un piano straordinario per le manutenzioni sulla tratta di Trenord”.

“Ho chiesto a Trenord che venga fatta chiarezza su quanto avvenuto oggi con il deragliamento del treno a Carnate, linea Milano-Lecco. -dice l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile- A questo proposito, la società ha istituito una commissione interna: una decisione che accolgo positivamente. Se si è trattato di un errore umano dell’equipaggio, ritengo siano necessari provvedimenti adeguati nei confronti dei responsabili da parte di Trenord o delle autorità competenti. Come detto anche dal presidente della Regione Lombardia, fatti come questo non devono avvenire. Esprimo la mia vicinanza alla persona ferita in modo lieve e a coloro che stanno subendo disagi per l’interruzione della linea. Un grazie al tempestivo intervento dei soccorritori”.

“Il primo pensiero e la più sentita solidarietà va ai feriti dell’incidente ferroviario, che si unisce al sollievo per un bilancio fortunatamente non grave. -dice l’onorevole leghista Massimiliano Capitanio- Poi bisogna andare subito oltre per capire come sia potuto accadere un incidente del genere: per questo presenterò un’interrogazione alla Camera dei Deputati, in Commissione Trasporti, per fare chiarezza sull’accaduto. La sicurezza dei pendolari deve essere una priorità di tutti e il Governo deve fare un cambio di passo sulle opere infrastrutturali: la Lombardia merita un’attenzione diversa da parte dello Stato. Ovviamente anche Trenord dovrà fornire tutte le spiegazioni del caso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA