Carate Brianza, le nuove telecamere smascherano il giovane vandalo: «Convocato, pagherà i danni» dice il sindaco
Carate Brianza: telecamere villa Cusani (Foto by Signorini Federica)

Carate Brianza, le nuove telecamere smascherano il giovane vandalo: «Convocato, pagherà i danni» dice il sindaco

Le cinque nuove telecamere installate a sorveglianza di Villa Cusani Confalonieri a Carate Brianza hanno già permesso di identificare il giovane resposanbile del danneggiamento di una porta in legno. «Pagherà i danni al Comune», dice il sindaco.

Giovane vandalo all’opera, beccato dalle telecamere a Carate Brianza. Il fatto risale a qualche settimana fa, ma la notizia è emersa solo in questi giorni. Nel mese di maggio, quando l’installazione di 5 nuove telecamere a sorveglianza di Villa Cusani Confalonieri e del vicino oratorio di Santa Maria Maddalena erano ancora una fresca novità, un ragazzino responsabile della rottura di una porta in legno è stato identificato grazie alla visione delle immagini registrate. E ora sarà tenuto a pagare i danni.

L’episodio è accaduto poco dopo le 17 di un giorno feriale, quando al comando di Polizia Locale di Carate Brianza è arrivata la segnalazione della presenza di un gruppetto di 6 ragazzi, poi identificati come di età compresa tra i 17 e i 19 anni, all’interno del parco in atteggiamenti disturbanti e poco rispettosi delle regole. I vigili urbani hanno così effettuato un sopralluogo, individuando il gruppetto e riscontrando il fresco danneggiamento di una porta di legno in cima alla scala di ingresso che porta al piano primo della Villa.

A tutti sono state prese le generalità. In seguito, grazie all’analisi delle immagini registrate dalle nuove videocamere, il giovane responsabile dell’atto vandalico è stato inequivocabilmente identificato. «È già stato convocato e pagherà i danni», dice il sindaco Luca Veggian, soddisfatto per l’azione di controllo e di salvaguardia della sicurezza.

I casi di vandalismo all’interno del parco di Villa Cusani sono noti alle cronache. Così come l’abitudine di scavalcare le recinzioni dopo l’orario di chiusura del parco da parte di alcuni ragazzini. Le 5 nuove telecamere, acquistate con impegno di spesa di circa 13mila euro, sono il primo occhio sorvegliante in loco, posizionate con scopo preventivo e di sicurezza anche di notte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA