Cambio al vertice della Guardia di Finanza di Monza: il saluto commosso del colonnello Massimo Gallo
Il colonnello Massimo Gallo saluta i suoi uomini

Cambio al vertice della Guardia di Finanza di Monza: il saluto commosso del colonnello Massimo Gallo

Con le celebrazioni del 245° Anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, mercoledì 26 giugno, nella caserma di via Manzoni, a Monza, il colonnello Massimo Gallo, comandante provinciale dallo scorso aprile, ha annunciato commosso che a giorni lascerà la guida all’omologo Aldo Noceti.

Con le celebrazioni del 245° Anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, mercoledì 26 giugno, nella caserma di via Manzoni, a Monza, sede del locale Comando Provinciale, il colonnello Massimo Gallo, comandante provinciale dallo scorso aprile, ha annunciato commosso che a giorni lascerà la guida all’omologo Aldo Noceti in quanto destinato al Comando generale delle Fiamme Gialle.

Con l’occasione ha rivolto un commosso saluto ai suoi uomini «la risorsa più preziosa. Siate fieri del vostro lavoro, impegnativo, delicato ma dalle grandi responsabilità e soddisfazioni finalizzato alla realizzazione del bene comune. Io lo sono, come sono stato felice e orgoglioso di essere stato il vostro comandante in questi 4 anni intensi. Ricorderò con affetto i luoghi le persone operose e solidali di questo territorio brianzolo dove prima di arruolarmi sono cresciuto dove sono poi tornato a vivere e lavorare e che mi porterò nel cuore. Auguro un buon lavoro al colonnello Aldo Noceti che tra qualche giorno mi sostituirà alla guida di questo prestigioso comando provinciale di Monza» ha detto.

Ha anche ringraziato le autorità civili, militari e religiose provinciali e cittadine nonché le rappresentanze dell’Organismo di Rappresentanza Militare e dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia presenti alla cerimonia e ricordato il ruolo che oggi riveste la Guardia di Finanza nel panorama istituzionale, quale moderna forza di polizia economico-finanziaria la cui missione istituzionale non si esaurisce solo nella tutela degli interessi erariali, ma si concretizza in una penetrante ed efficace azione volta a contrastare, tra l’altro, l’infiltrazione della criminalità nell’economia legale, il persistente fenomeno della corruzione e lo sperpero di risorse pubbliche.

Nel corso della cerimonia, sono state consegnate alcune ricompense individuali di ordine morale ai militari del Comando Provinciale di Monza che si sono particolarmente distinti nell’attività di servizio.

Nell’occasione, sono stati resi noti i risultati operativi conseguiti dalle Fiamme Gialle brianzole da gennaio 2018 a maggio 2019. 6.371 gli interventi ispettivi conclusi dai Reparti della Guardia di Finanza di Monza, Seregno e Seveso; 376 sono, invece, le indagini delegate al Corpo dalla magistratura ordinaria e contabile.Circa 900 gli interventi ispettivi di polizia tributaria dai quali sono scaturite proposte alla Agenzia delle Entrate in termini di recupero dell’evasione di 72 milioni di euro e maggiore Iva dovuta per 16 milioni. Settantasei i soggetti denunciati per reati fiscali, venti gli arresti e sequestrati beni e disponibilità finanziarie pari a 17 milioni. Scoperti inoltre 53 evasori totali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA