Bertolaso all’Eco di Bergamo: «Sui vaccini in Lombardia priorità a chi lavora»
Guido Bertolaso

Bertolaso all’Eco di Bergamo: «Sui vaccini in Lombardia priorità a chi lavora»

«Fermo restando che medici, infermieri e Rsa devono essere vaccinati, ci sta anche che si facciano gli over 80. Ma poi non si può continuare a scendere seguendo la fascia anagrafica» ha detto. E poi: «Se per aprile avremo i vaccini per fine giugno vaccineremo tutti i lombardi».

Sulle vaccinazioni priorità a chi lavora. L’ha detto Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile nazionale e ora consulente della Lombardia per il piano vaccinale. Lo riporta l’agenzia Ansa facendo riferimento a un’intervista rilasciata al quotidiano l’Eco di Bergamo.

«Il Paese deve ripartire. Quindi sotto con chi lavora, chi sta in fabbrica, chi si muove, chi non ha potuto lavorare in questi mesi come bar e ristoranti» ha detto Bertolaso all’Eco, aggiungendo: «Fermo restando che medici, infermieri e Rsa devono essere vaccinati, ci sta anche che si facciano gli over 80. Ma poi non si può continuare a scendere seguendo la fascia anagrafica».

E sui vaccini: «vanno usati in modo diverso e dove servono davvero», quindi «soprattutto per chi è maggiormente in contatto con la gente. Senza penalizzare le categorie più a rischio», concludendo: «Se per aprile avremo i vaccini per fine giugno vaccineremo tutti i lombardi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA