Bellusco: travolti e uccisi alle 4 di notte sulla provinciale, erano a piedi dopo l’alcoltest
L’auto dell’incidente mortale a Bellusco

Bellusco: travolti e uccisi alle 4 di notte sulla provinciale, erano a piedi dopo l’alcoltest

Due uomini di 38 e 33 anni sono stati travolti e uccisi sulla provinciale Monza-Trezzo: erano a piedi dopo essere stati fermati con un terzo uomo per l’alcoltest. A investirli vicino alla caserma dei carabinieri di Bellusco una 21enne di Ornago.

A piedi in piena notte lungo la provinciale Monza-Trezzo, all’altezza di Bellusco, nella zona della caserma dei carabinieri: è lì che due uomini di origine marocchina nelle prime ore di sabato 6 ottobre sono state falciate e uccise da un’auto.

AGGIORNAMENTO Trovato il terzo uomo, la 21enne ai domiciliari

Ancora da definire la dinamica esatta dell’incidente, mentre i militari stanno cercando una terza persona che sarebbe stata con le due vittime e che sarebbe fuggita dopo il mortale: le persone che hanno perso la vita sono due immigrati di origine marocchina, regolari, di 38 e 33 anni. I due un paio d’ore prima erano stati fermati con la terza persona dai carabinieri del nucleo radiomobile e il guidatore - la persona non rintracciata - era stato trovato positivo all’alcoltest, fatto che gli aveva causato la sospensione della patente. Le vittime stavano quindi tornando a casa a piedi dopo il controllo, ma non è ancora chiaro se il terzo fosse con loro o altrove.

A investirli e ucciderli una ragazza di 21 anni di Ornago. Dopo l’impatto, intorno alle 4, ha immediatamente chiamato i soccorsi. Poi è stata portata in ospedale sotto shock e per i controlli. Uno dei due corpi è stato trovato in una scarpata laterale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA