Banco Farmaceutico a Besana in Brianza: «Donati circa 300 farmaci da prescrizione»
Besana: Alberto Corti, titolare farmacia Caccia. Raccolta per Banco farmaceutico (Foto by Signorini Federica)

Banco Farmaceutico a Besana in Brianza: «Donati circa 300 farmaci da prescrizione»

Soddisfazione per l’iniziativa del Banco Farmaceutico per il “Recupero di farmaci validi non scaduti”. A Besana da novembre a metà gennaio donati quasi 300 farmaci da prescrizione.

È un «ottimo risultato» quello registrato a Besana in Brianza dal Banco Farmaceutico, per il “Recupero di farmaci validi non scaduti”. L’iniziativa è partita a novembre grazie all’installazione di un cesto finalizzato alla raccolta alla farmacia Caccia di Piazza Umberto I.

Besana: Alberto Corti e i farmaci donati

Besana: Alberto Corti e i farmaci donati

«Ho effettuato il secondo ritiro mensile a metà gennaio, raggiungendo la quota di circa 300 farmaci da prescrizione, donati da novembre a oggi. Un ottimo inizio», commenta Pierangelo Alfieri, referente dell’iniziativa a Besana.

Con il recupero di farmaci validi promosso dal Banco farmaceutico, chi ha in casa prodotti con almeno 8 mesi di validità, in confezioni integre (primarie o secondarie, tipo blister o simili), può contribuire con la propria donazione al sostegno degli enti assistenziali convenzionati con il Banco. Un modo concreto per contrastare lo spreco e per aiutare chi ha bisogno. La raccolta è permanente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA