Avis Seregno premia i suoi donatori: anche una  bemerenza di diamante a Franco Turati
Il gruppo di avisini premiati con la spilla d'argento (foto Volonterio)

Avis Seregno premia i suoi donatori: anche una bemerenza di diamante a Franco Turati

Festa per l’Avis Seregno con i suoi donatori in presenza, all’aperto, al Poralis di Carate Brianza. Premio speciale a Franco Turati che con 132 donazioni ha ricevuto la benemerenza di diamante. E non è intenzionato a fermarsi.

La sezione Avis di Seregno, per la prima volta, in questo periodo post pandemia, ha convocato in presenza, “en plein air” nel cortile della Polaris di Carate Brianza, sabato 2 ottobre, gli associati per dar vita alla giornata della consegna delle benemerenze di cui avevano diritto 243 di loro su 1.244 donatori effettivi. All’appello hanno risposto solo 75 soci. La presidente della comunale, Tina Tilelli, nel dare il benvenuto ai presenti li ha ringraziati per “non aver fatto mancare le scorte di sangue plasma ed emoderivati, necessarie nelle strutture ospedaliere nell’ultimo anno e per la disponibilità nel compiere il gesto del dono”.

Al donatore Franco Turati consegnata la spilla diamante, tra la presidente Tina Tilelli e Gabriel Usai vice presidente vicari di Avis Mb (foto Volonterio)

Al donatore Franco Turati consegnata la spilla diamante, tra la presidente Tina Tilelli e Gabriel Usai vice presidente vicari di Avis Mb (foto Volonterio)

Ha ricordato che nel frattempo è stato rinnovato il consiglio direttivo, e che “nel 2020 la sezione ha registrato 162 nuovi donatori, mentre i soci dimessi sono stati 81 (quelli che non donano per raggiunti limiti di età o trasferiti). Le donazioni sono state 2.421 con un più 246 rispetto al 2019 quando erano state 2.175. Delle 2.421 donazioni 1.869 sono state di sangue e 552 di plasma. Nel corso del 2019 le donazioni ( 2.175) erano diminuite di 88 rispetto al 2018, che aveva fatto registrare 2.267 donazioni, con 1.199 donatori di cui 843 uomini e 365 donne. La maggior parte delle donazioni avviene all’ospedale di Desio, seguite da quelle al centro Formentano di Limbiate, del san Gerardo di Monza o ospedale di Carate”.

Il vice presidente vicario di Monza e Brianza, Gabriel Usai, si è congratulato con gli avisini seregnesi per i risultati conseguiti che li ha portati ad essere la miglior sezione della provincia e ha proseguire sulla strada intrapresa. Ha elogiato il direttore sanitario dottor Marco Pozzi, per la mole di lavoro che svolge nelle scuole e per la preziosa opera di sensibilizzazione a donare che ha portato i suoi frutti. Il dottor Pozzi, nel suo intervento, ha spiegato che la campagna Avis negli istituti superiori della zona è già iniziata e proseguirà per tutto l’anno scolastico.

Dei 75 presenti in 35 hanno ricevuto la spilla argento uomo e 11 argento donna, in sei argento dorato uomo e quattro argento dorato donna; oro: 3 uomo, 6 donna; smeraldo: 2 uomo, 1 donna; diamante un uomo.

La benemerenza di diamante è stata assegnata al seregnese Franco Turati, 64 anni per le sue 132 donazioni.

“ Mi sono iscritto all’Avis il 3 dicembre 1978, quand’era presidente il professor Angelo Biella - ha detto Turati - e spero di continuare a donare ancora a lungo e tutto le volte che la sezione avrà bisogno di me”. A lui sono stati indirizzati lunghi applausi. Alla cerimonia di premiazione è seguito un apericena.


© RIPRODUZIONE RISERVATA