Autobus in Brianza: prime proteste per la sperimentazione, la Provincia interviene
I mezzi di Autoguidovie (Foto by Fabrizio Radaelli)

Autobus in Brianza: prime proteste per la sperimentazione, la Provincia interviene

Monitoraggio in corso dopo i primi giorni di sperimentazione nelle linee di autobus gestite da Autoguidovie a Monza e Brianza: segnalati diversi disagi, la Provincia monitora e chiede correttivi.

Il rodaggio della piccola rivoluzione degli autobus in Brianza porta le prime proteste e intanto la Provincia attiva il monitoraggio per verificare le criticità del servizio. La sperimentazione di Autoguidovie con l’Agenzia del trasporto pubblico è iniziata lunedì 8 gennaio e il test, ricorda la Provincia, ha riguardato “alcune linee nella Brianza Centrale su un bacino complessivo di 39.000 utenti giornalieri”, prevedendo “una diversa organizzazione del servizio su questi criteri: frequenza, nuovi orari cadenzati, interscambio, migliori corse aggiuntive”.

«Puntiamo molto su questa sperimentazione perché abbiamo l’occasione di testare un nuovo modello di pianificazione del tpl che siamo sicuri potrà portare ad un miglioramento del servizio offerto agli utenti con minime modifiche alle loro abitudini ma con una migliore integrazione con il servizio ferroviario e metrotranviario – ha detto Roberto Invernizzi – Sappiamo che le novità introdotte rappresentano una piccola rivoluzione per i viaggiatori coinvolti nella sperimentazione ma contiamo sulla loro collaborazione per aiutarci a mettere a punto un modello che potrebbe essere davvero innovativo.»

La Provincia invita a segnalare i disagi alla mail urpmonza@autoguidovie.it e intanto rileva che “i primi nodi sono emersi in concomitanza degli orari di entrata/uscita dalle scuole superiori su cui sono state apportate le prime modifiche per agevolare” l’ingresso degli istituti di Desio Majorana e Fermi e l’istituto Itis di Carate con la linea z231 e z232; l’ingresso degli istituti di Desio Majorana e Fermi con la z209 al sabato andando incontro anche alle esigenze d’ingresso degli studenti dell’istituto di Muggiò Martin Luther King; l’uscita dell’istituto Modigliani di Giussano alle 14.00 direzione Giussano – Desio con z231; l’uscita dell’istituto Don Gnocchi di Carate e Itis Leonardo da Vinci di Carate con la z232. “Si è provveduto a migliorare anche l’interscambio della z250 con la stazione di Cesano Maderno” ha aggiunto la Provincia che si sta anche occupando di z221 (“direzione sesto al mattino con inserimento di una corsa in potenziamento del servizio da Macherio”), z222 (“per servire al meglio le uscite degli studenti del Gorki di Cinisello” e la z242 (“per migliorare il servizio pomeridiano della località di Briosco”). Sotto monitoraggio anche le linee z225, z227 e z205.


© RIPRODUZIONE RISERVATA