Aria inquinata: polveri sottili oltre il limite in tutta l’area della Brianza
MEDA - La centralina ha segnato ieri la concentrazione media più alta in Brianza del pm10, polveri sottili

Aria inquinata: polveri sottili oltre il limite in tutta l’area della Brianza

Si respira aria inquinata in Brianza. L’assenza di precipitazioni favorisce l’accumulo delle polveri sottili (pm10) su tutta Brianza. Venerdì 11 dicembre, le centraline dell’Arpa di Monza, Meda e Vimercate hanno segnato valori oltre la soglia massima consentita.

Si respira aria inquinata in Brianza. L’assenza di precipitazioni favorisce l’accumulo delle polveri sottili (pm10) su tutta Brianza. Venerdì 11 dicembre, le centraline dell’Arpa di Monza, Meda e Vimercate hanno segnato valori medi oltre la soglia massima consentita.

A Monza, la centralina di via Machiavelli segnava una concentrazione media quotidiana di 72 nanogrammi a metrocubo, quando il lilmite massimo è 50.Nemmeno al parco si respira bene: qui il valore registrato è di 60. La concentrazione più forte è a Meda, dove la centralina di via Gagarin ha segnato 107 nanogrammi a metro cubo, oltre il doppio del limite.Anche Vimercate non si sta bene: la centralina della via dell’ospedale ha segnato una concentrazione media di 78.

Queste polveri aggravano le malattie respiratorie croniche come l’asma, la bronchite e l’enfisema. Le persone più vulnerabili sono gli anziani, gli asmatici, i bambini e chi svolge un’intensa attività fisica all’aperto, sia di tipo lavorativo che sportivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA