Arcodonna e la pettorina arancio da indossare pedalando per i diritti delle donne afghane
arcodonna

Arcodonna e la pettorina arancio da indossare pedalando per i diritti delle donne afghane

L’associazione invita a partecipare alla manifestazione Fancy women bike ride Monza Brianza di domenica 19 settembre, evento che si svolge in contemporanea in molte città del mondo, indossando la pettorina ideata. Ecco come e dove averla.

Una pettorina colorata, indossata pedalando, può essere una testimonianza importante per tenere accesi i riflettori e non smettere di parlare delle donne afghane e di tutte quelle donne a cui vengono negati i diritti più elementari. È l’associazione Arcodonna, impegnata a promuovere e valorizzare le pari opportunità, ad invitare a compiere un gesto semplice ma significativo, domenica 19 settembre, a Monza, in occasione della Fancy women bike ride Monza Brianza.

«Nell’amore per la bici c’è tantissimo, ci siamo tutte noi. C’è l’amore per l’ambiente ma anche per la libertà e l’indipendenza, quell’autonomia che può anche voler dire scappare e crescere. La bici è questo e molto di più per le donne, tant’è che in parecchi Paesi rappresenta ancora un diritto negato. Proprio per celebrare e ricordare le donne che difendono i loro diritti, in particolare quelle afghane, abbiamo pensato questa iniziativa».

Così l’associazione ArcoDonna invita a partecipare alla manifestazione organizzata da Fancy women biken ride Monza Brianza insieme a Fiab Monza in bici. Un evento che si svolge in contemporanea in molte città del mondo: tante donne pedalano tutte insieme per la città, in un corteo allegro e festoso. Le volontarie di Arcodonna guidate dalla monzese Laura Morasso hanno realizzato per l’occasione la pettorina colorata per sottolineare, ancora una volta, che tutte le donne devono avere pari diritti nel mondo. L’appuntamento per chi desidera ritirarla e indossarla è in piazza Trento e Trieste a Monza poco prima della partenza (prevista per le 16).


© RIPRODUZIONE RISERVATA