Alla scoperta di stagioni e agricoltura virtuosa con il gioco di CreativaMente e Grom
Concorezzo, la presentazione del gioco firmato Creativamente e Grom

Alla scoperta di stagioni e agricoltura virtuosa con il gioco di CreativaMente e Grom

Un nuovo gioco da tavolo nato dalla collaborazione tra CreativaMente e le gelaterie Grom porta alla scoperta dell’agricoltura virtuosa. Un’avventura per imparare le materie prime e gli ingredienti che la natura offre.

C’è un albero, un cibo speciale e c’è l’estate. Ma ci sono pure l’autunno, l’inverno e la primavera. È un gioco delle stagioni, per far capire a un bambino come funziona lo scorrere del tempo in natura. Ma anche ai suoi genitori, che non è detto che sappiano sempre proprio tutto. È “Un mondo di gelati e di agricoltura”, l’ultima fatica di CreativaMente, realizzata questa volta insieme a Grom, il grande nome della gelateria italiana. Un gioco per far giocare, per divertire, per incuriosire, per fare stare insieme: tutti i punti fermi del manifesto dell’azienda brianzola che sta per compiere quindici anni di vita e oggi è sponsor tecnico di Cascina Triulza per il padiglione della Società Civile a Expo 2015 col gioco “Giro giro mondo”.Vuole anche fare del bene, visto che contribuisce all’impegno di Terres des hommes per un progetto di sostegno a 700 bambini dell’Ecuador.

È stato presentato in primavera al MuBa, il museo dei bambini di Milano, e si è fatto anche il tradizionale giro al Salone internazionale del libro di Torino. Ora il gioco ha il compito di mettere tutti intorno a un tavolo per trascorrere qualche ora rinfrescante nei lunghi pomeriggi estivi.

Concorezzo, un particolare del gioco firmato Creativamente e Grom

Concorezzo, un particolare del gioco firmato Creativamente e Grom

«Abbiamo messo in scatola la filosofia di un’azienda», racconta il socio fondatore di CreativaMente, Emanuele Pessi. Ma com’è nata la collaborazione con un nome come Grom? «Semplice, ci siamo conosciuti e ci siamo piaciuti reciprocamente. Poi abbiamo scoperto di condividere molti valori comuni, dall’attenzione particolare per l’ambiente all’alta qualità della produzione. Guido Martinetti e Federico Grom volevano un gioco che li rappresentasse e alla fine hanno scelto noi per farlo diventare realtà».

L’idea è partita da lontano. Dopo i primi mesi di collaborazione, un lungo stop per un incidente d’auto capitato a Martinetti. Poi finalmente la volontà di riprendere le redini, rimettersi in pista e ripartire. «Così sono venute fuori altre idee, abbiamo perfezionato i meccanismi, migliorato la dinamica. Ed è venuto fuori un gioco ancora più bello di quanto già non fosse».

CreativaMente e Grom hanno dato vita a un gioco sull’agricoltura virtuosa, sullo scorrere delle stagioni, sul passare del tempo. Così l’azienda torinese ha messo le proprie competenze in fatto di selezione di materie prime, natura, alimentazione e sugli ingredienti necessari per fare un buon gelato al servizio della regola aurea di CreativaMente, ovvero quel “ludo ergo sum” che mette insieme gioco, valori educativi e la capacità di imparare a divertirsi.

Il gioco è per tutti, a partire dagli 8 anni. La partita dura quattro stagioni per far assaporare prodotti e ingredienti che le caratterizzano. Fa punti chi completa per primo una coppetta (originale Grom) con almeno tre gusti di gelato. Vince chi, alla fine del giro delle stagioni, avrà fatto più punti. E poi tutti potranno andare in una gelateria (Grom) con il coupon contenuto nella scatola per mangiare anche un gelato vero.

«La parte più bella del gioco è proprio l’albero delle stagioni, l’albero in legno che campeggia al centro del tabellone – conclude Pessi – Cambia colore grazie a diverse decorazioni proprio come se passasse il tempo. Ricorda ai bambini in che stagione si trovano e dà loro gli elementi per farne buon uso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA