A Verano il sondaggio per buttare  le sigarette senza inquinare: “Messi o Cristiano Ronaldo a calcetto?”
Verano: il nuovo posacenere nel parchetto San Giorgio (Foto by Signorini Federica)

A Verano il sondaggio per buttare le sigarette senza inquinare: “Messi o Cristiano Ronaldo a calcetto?”

Meglio Messi o Cristiano Ronaldo come compagno di squadra? È la domanda che campeggia sul nuovo posacenere nel parchetto San Giorgio di Verano Brianza: i fumatori possono votare buttando la sigaretta nel cestino del calciatore preferito. Un’idea per incentivare l’educazione civica.

“Chi vorresti nella tua squadra di calcetto?”. Le risposte ammissibili sono due: Messi o CR7. E per dare il proprio contributo al piccolo sondaggio che intende celebrare il fuoriclasse argentino oppure Cristiano Ronaldo, la cosa da fare è solo una. Buttare il proprio mozzicone nel posacenere.

Verano: il nuovo posacenere

Verano: il nuovo posacenere
(Foto by Signorini Federica)

È l’ultima trovata dell’amministrazione di Massimiliano Chiolo, che per provare a incentivare l’educazione civica a Verano Brianza (ed estirpare il problema delle cicche a terra) ha posizionato un originale posacenere nel parchetto San Giorgio, tra via Grandi e via Sauro proprio di fronte alla biblioteca civica.

«È un tentativo – spiega Samuele Consonni, vicesindaco e assessore ai lavori pubblici - Provando a modificare la cattiva abitudine di molti fumatori, che anche quando ci sono posaceneri nelle loro immediate vicinanze, gettano a terra i mozziconi, ci siamo guardati attorno e abbiamo trovato questo prodotto. Il quale, stimolando il fumatore a votare, lo stimola a mettere il mozzicone nel posacenere».

Una soluzione «che non ha aumentato il budget necessario per un simile complemento d’arredo urbano» ma che ha richiesto di rivolgersi al mercato inglese per trovare una proposta accattivante (resterà tale, perché la domanda è sostituibile nel tempo). «Inizialmente l’avevamo posizionato al parco della Pace, ma in questa stagione è ancora poco frequentato – prosegue Consonni - L’abbiamo dunque trasferito qui, ossia in un parco molto frequentato e anche monitorato da un sistema di videosorveglianza. Siamo in una fase di sperimentazione, se andrà bene potremo replicare l’iniziativa anche altrove sul territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA