A Varedo rinasce ”La Chiocciola”: inaugurazione due anni esatti dopo l’incendio
Raffaele Romanò con il capo del cantiere Paolo Invernizzi di fronte al nuovo megastore in costruzione

A Varedo rinasce ”La Chiocciola”: inaugurazione due anni esatti dopo l’incendio

A Varedo rinasce il centro commerciale “La Chiocciola”, distrutto da un incendio il 5 gennaio 2019 e, dopo la ricostruzione, pronto a riaprire al pubblico il 5 gennaio 2021, due anni dopo il roog.

Un giardino verticale che si estenderà su tutti i piani terminando su una terrazza panoramica; finestroni luminosissimi che incorniceranno ampi open space; pannelli solari così ampi e performanti da sovvenire all’intero fabbisogno energetico: sarà un megastore avveniristico ed ecosostenibile la nuova Chiocciola: il nuovo super centro commerciale che Raffaele Romanò ha quasi terminato di costruire in via Circonvallazione: nel punto esatto dove c’era il vecchio negozio bruciato la sera del 5 gennaio 2019.

L’incendio del 5 gennaio 2019

L’incendio del 5 gennaio 2019

La nuova struttura sarà inaugurata il 5 gennaio 2021 alle 19.50: nell’istante esatto in cui, due anni fa, si innescò il rovinoso incendio che avrebbe potuto porre fine a una delle più lunghe e interessanti avventure imprenditoriali della storia di Varedo. Invece, ciò che – emergenza Covid permettendo – avverrà nei primi giorni del nuovo anno sarà l’inizio di una nuova era. «Sarà un punto di arrivo – spiega l’imprenditore Raffaele Romanò – ma ancora di più sarà un punto di partenza: un progetto capace di racchiudere nel suo Dna 43 anni di storia ma di declinarlo al futuro». Il count down è già iniziato ed è frenetico: in questi giorni, nonostante i vincoli imposti dal Coronavirus e nel rispetto scrupoloso delle misure di sicurezza gli operai sono al lavoro.

Il negozio come appariva dopo l’incendio

Il negozio come appariva dopo l’incendio

Per realizzare, a tempo di record, un progetto firmato dall’architetto Alberto Cavalleri, dall’ingegner Giuseppe Rigamonti e dal geometra Paolo Invernizzi, a capo del cantiere. Quando, tra meno di due mesi, il nuovo centro commerciale sarà inaugurato, i clienti resteranno sorpresi: «La nuova struttura – aggiunge Romanò – avrà una forte personalità green: i clienti, i commessi e gli impiegati saranno accolti in un ambiente luminoso e confortevole dotato di una ventilazione salubre in cui l’aria sarà costantemente igienizzata e filtrata da inquinanti e impurità.

La demolizione del vecchio edificio

La demolizione del vecchio edificio

Ci sarà anche uno spazio dedicato ai professionisti, medici e pediatri che su appuntamento, saranno a disposizione dei clienti. La struttura, antisismica e totalmente ignifuga, sarà dotata anche di uno store per la ricarica gratuita dei veicoli elettrici. Iniziati a gennaio con lo scavo delle fondamenta, nonostante i rallentamenti imposti dalla pandemia i lavori sono proseguiti a tempo di record. Alla fine di ottobre è stato montato il tetto. All’inizio di novembre è stata smontata la gru e tra pochi giorni inizierà la posa dei pavimenti. Nel periodo di Natale saranno montati gli arredi. Dal prossimo 5 gennaio, la Chiocciola si sdoppierà in due poli commerciali: in via Circonvallazione ci sarà la sede centrale. In via Torino invece, resterà in funzione un concept store dedicato a particolari iniziative commerciali.

Il nuovo negozio quasi ultimato

Il nuovo negozio quasi ultimato


© RIPRODUZIONE RISERVATA